in

Gigafactory Stellantis: polemiche del deputato Vallascas

Si parla della possibile nuova fabbrica di batterie per auto elettriche

Gigafactory Stellantis 1

Gigafactory è un nome divenuto familiare grazie a Tesla: qui si fanno le batterie per auto elettriche, più vari componenti. Da qualche settimana, si parla di possibile gigafactory Stellantis. Creata dove? Ci sono polemiche del deputato polemiche del deputato Andrea Vallascas (Misto – L’Alternativa c’è). Con un’interpellanza alla Camera rivolta ai ministri della Transizione ecologica e dello Sviluppo economico, come evidenzia Staffetta Quotidiana.

Per Vallascas, in Italia manca un piano industriale per la filiera dell’auto elettrica. E la gigafactory annunciata da Stellantis potrebbe essere realizzata in Spagna.

Nel mirino del deputato, c’è il Governo Draghi. Che “si limita a parlare di transizione green”. Intanto, il settore automobilistico italiano “rischia di perdere la corsa verso la riconversione delle motorizzazioni e la produzione di auto elettriche”. 

Perché? Manca un piano industriale in una fase in cui i principali competitor europei appaiono sempre più agguerriti nell’aggiudicarsi la leadership nella componentistica. E nella realizzazione di batterie e accumulatori, sostiene Vallascas. “A preoccupare è il fatto che la scelta del paese europeo che ospiterà la nuova gigafactory potrebbe essere presa in base ai volumi di vendita”. Un criterio che favorirebbe la Spagna e penalizzerebbe l’Italia, dove sono presenti sette stabilimenti del gruppo, aggiunge.

Gigafactory Stellantis

Dal piano per l’auto alla Gigafactory Stellantis

Insomma, la mancanza di un piano strategico per l’auto sarebbe “una sciagura” per un settore strategico che impiega 1,25 milioni di addetti, produce 344 miliardi di fatturato e garantisce un gettito fiscale di 76,3 miliardi, chiosa.

Tre le esortazioni di Vallascas all’Esecutivo, che dovrebbe introdurre:

  • politiche per la transizione del settore auto verso la motorizzazione elettrica,
  • adeguate misure finanziarie, fiscali e infrastrutturali,
  • misure per lo sviluppo della ricerca e delle produzioni di batterie e accumulatori per autoveicoli.

Batterie che poi verranno usate sulle quattro piattaforme Stellantis STLA, su cui creare i modelli di diverso segmento, dalle medie ai SUV. Con un target: 800 km di autonomia massima, punto chiave per fare boom con le macchine a corrente.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento