in

Alfa Romeo Giulia GTAm trasformata in coupé GT3 in questi render

Scopriamo insieme come l’artista italiano ha modificato il design della prestante vettura

Alfa Romeo ha stupito tutti, soprattutto i suoi fan, quando ha presentato le Alfa Romeo Giulia GTAm e GTA nel marzo 2020. Entrambe le vetture riprendono gli acronimi, rispettivamente, di Gran Turismo Alleggerita modificata e Gran Turismo Alleggerita usati tra il 1965 e il 1975 su versioni specifiche della Giulia GT costruita da Autodelta.

Sotto il cofano di entrambe le vetture è presente lo stesso motore V6 biturbo da 2.9 litri della versione Quadrifoglio (di derivazione Ferrari) ma anziché sviluppare 510 CV produce 540 CV, quindi 30 CV in più.

Alfa Romeo Giulia GTAm GT3 render
Alfa Romeo Giulia GTAm coupé con specifiche GT3

Alfa Romeo Giulia GTAm: l’ultimo progetto di LP Design ci mostra la versione GT3

Per questi due modelli, la casa automobilistica di Arese ha utilizzato dei materiali ultraleggeri come la fibra di carbonio, l’alluminio e compositi. Questi hanno permesso all’Alfa Romeo Giulia GTAm di raggiungere un rapporto peso/potenza di 2,82 kg/CV in quanto il peso è stato ridotto di 100 kg.

In totale, il marchio di Stellantis ha prodotto soltanto 500 esemplari. Secondo i dati forniti dal Biscione, la Giulia GTAm impiega soli 3,6 secondi per scattare da 0 a 100 km/h e raggiunge una velocità massima pari a 300 km/h.

Il progetto di LP Design nel dettaglio

Con il cambio del regolamento DTM, l’artista italiano LP Design ha deciso di rifare da zero la Giulia e proporla in versione GT3. Rispetto alla Gran Turismo Alleggerita modificata di serie, il progetto digitale propone varie modifiche che la rendono adatta alla serie automobilistica per vetture turismo organizzata in Germania.

Innanzitutto, il bolide è stato trasformato da una berlina a quattro porte a una coupé a due porte. Sulla parte posteriore possiamo vedere un grosso alettone in fibra di carbonio montato sul portellone. Il profilo laterale è caratterizzato da ampi passaruota e da grosse minigonne laterali che separano gli pneumatici da corsa firmati Michelin, corredati da cerchi neri multi-razza e impianto frenante Brembo.

Sui passaruota anteriori possiamo vedere degli estrattori di calore che permettono di ottimizzare il flusso aerodinamico del bolide da corsa. Da notare che gli specchietti laterali tradizionali sono stati sostituiti da due più adatti alle corse DTM.

Arrivando alla parte frontale, sul cofano motore c’è un’ampia presa d’aria per raffreddare il V6 biturbo. Il frontale dell’Alfa Romeo Giulia GTAm GT3 ipotizzata da LP Design è stato reso più aggressivo con uno splitter più pronunciato. Complessivamente, il progetto digitale dispone di una livrea rossa/grigia e un assetto più vicino all’asfalto, tipico delle vetture della categoria GT3.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento