in ,

Dal 2035 vendere solo auto elettriche: 27 grandi aziende lo chiedono

Per la svolta ecologica, vera, e il più rapida possibile

vendere solo auto elettriche

C’è chi lo chiama “phase out” del benzina e del diesel: l’eliminazione dell’endotermico dalla faccia della Terra. Per fare posto alle macchine ritenute dagli ecologisti davvero pulite. Ed ecco la richiesta di 27 grandi aziende ai Governi, alle istituzioni centrali, a chi comanda in politica, assieme a sei associazioni dei comparti automotive, energia, sanità e finanza: dal 2035 vendere solo auto elettriche. 

Da quella data, divieto di fabbricare veicoli con emissioni di anidride carbonica, la maledetta CO2 che altera il clima e contribuisce a surriscaldare il pianeta.

Ma chi sono queste big company assetate di elettrico sul globo terracqueo?

Fra le altre, Coca-Cola European Partners, Enel X, Ikea Retail, Leaseplan, Uber, Volvo Cars. hanno sottoscritto un appello. Rivolto alle istituzioni comunitarie e ai Governi degli Stati membri dell’Unione europea. 

Vendere solo auto elettriche

Vendere solo auto elettriche: le ibride no

Si potrebbero salvare le ibride? No. A quanto pare né le ibride tradizionali, né quelle leggere né le plug-in. Solo e unicamente loro, le elettriche al 100%, pure. Lo si legge nella nota dei 27: “Quest’anno i legislatori europei devono concordare una nuova e più ambiziosa legislazione sul clima. Per garantire che l’Ue faccia la sua parte nel dimezzare le emissioni globali entro questo decennio”. In particolare, dicono, occorre fissare un obiettivo di CO2 per i costruttori di veicoli a 0 grammi per chilometro entro il 2035.

Il tutto, nel pacchetto legislativo europeo “Fit for 55”: target, tagliare le emissioni complessive di almeno il 55% entro il 2030. E raggiungere zero emissioni nette entro il 2050. 

I 33 firmatari (27 aziende più sei associazioni) vanno all’attacco: auto e veicoli commerciali leggeri sono responsabili del 15% di tutte le emissioni di anidride carbonica in Europa. Rappresentano anche la maggiore fonte (26%) di emissioni tossiche di ossido di azoto, che provocano malattie croniche e la morte prematura di 54mila europei ogni anno.

Si vedrà ora la reazione di chi governa. Le strade percorribili sono la sensibilizzazione verso temi ambientali e la minaccia di multe contro chi inquina troppo.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento