in

Salone auto elettriche: Bologna va in fiera con la mobilità ecologica

Bologna è pronta ad accettare la sfida con la seconda edizione di “Ev show”, la fiera dedicata alle auto ecologiche. L’anteprima assoluta del Salone auto elettriche è stata annunciata da Repubblica che ha comunicato anche luogo e date: a Fico-Eataly world di Bologna, la fiera aprirà le sue porte alla mobilità ecologica il 5 ottobre per richiuderle il 7 ottobre 2018, in attesa della prossima edizione.

La parte più ‘elettrizzante’ del Salone auto elettriche di Bologna

Il programma del prossimo Salone auto elettriche di Bologna è già stato pianificato: includerà esposizioni, convegni, prove su strada, spettacoli.

La parte più ‘elettrizzante’ consisterà nell’ammirare auto, bici, scooter elettrici esposti nel parco agroalimentare. Da ammirare ma anche da testare su strada.

Un salone decisamente Fico

Oltre all’esposizione ed alle prove su strada, il Salone auto elettriche di Bologna ha molto altro da offrire: convegni, spettacoli ma anche laboratori. L’obiettivo numero uno della fiera è educare sempre di più la gente alla mobilità ecologica, alias elettrica.

Il promotore di Ev Show Marco Scapoli ha dichiarato giustamente: “Dobbiamo raccontare meglio questi mezzi” che, spesso, “sono visti più come elettrodomestici che come autovetture”.

La fiera esce volutamente fuori dagli schemi scegliendo non a caso Fico, un luogo così diverso dalle solite fiere, con un suo carattere naturale, molto vicino al messaggio ecologico che il salone intende trasmettere.

Salone auto elettriche: un buon pretesto per fare il punto della situazione

Parallelamente all’Ev show, il 5-6 ottobre la regione presenterà a Fico gli stati generali della mobilità sostenibile. “Faremo il punto su strategie e politiche dei trasporti – spiega l’assessore regionale Raffaele Doniniora che la cura del ferro sta arrivando al suo compimento“.

L’assessore aggiunge che, molto presto, uscirà il nuovo bando di viale Aldo Moro da 10 milioni di euro per il finanziamento di nuove piste ciclabili.

Il segretario generale della fondazione Fico, Alessandro Bonfiglioli, si ritiene molto soddisfatto ripensando all’investimento sul fotovoltaico per la copertura dei consumi elettrici del Caab. Altrettanto ‘fiera’ è l’ad di Eataly world Tiziana Primori che chiude con una battuta molto seria: “Le scelte su cosa mangiare e su come muoversi possono migliorare il mondo”.