in

Alfa Romeo: la futura gamma dopo le parole di Imparato

Ecco come potrebbe essere la gamma di Alfa Romeo alla luce di quanto detto da Imparato

Alfa Romeo Brennero

Nei giorni scorsi il nuovo numero uno di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato ha rilasciato interessanti dichiarazioni a proposito del futuro della casa automobilistica del Biscione. Il nuovo CEO dello storico marchio milanese ha fatto chiarezza su alcune questioni legate al futuro del marchio che fino a pochi giorni fa non erano poi così chiare.

Ecco come potrebbe essere la gamma di Alfa Romeo alla luce di quanto detto da Imparato

Alla luce di quanto dichiarato da Imparato è possibile comprendere qualcosa in più su come sarà la futura gamma di Alfa Romeo dopo che il piano di rilancio del Biscione per i prossimi anni sarà delineato. Come sappiamo il primo modello ad arrivare a marzo 2022 sarà il SUV di segmento C Alfa Romeo Tonale il cui sbarco in concessionaria avverrà nel mese di giugno dello stesso anno. Entro la fine del 2022 toccherà ad un altro SUV di segmento B che forse si chiamerà Brennero e che verrà prodotto a Tychy in Polonia su piattaforma CMP.

Dopo le dichiarazioni di Imparato sembra certo il ritorno di Alfa Romeo nel segmento delle auto compatte. Questo significa dunque non solo che tornerà Alfa Romeo Giulietta, che tra l’altro dovrebbe essere anche la prima auto elettrica del Biscione. Si parla anche del possibile arrivo di un modello dalle dimensioni simili a quelle della vecchia MiTo che potrebbe diventare la nuova entry level del marchio.

Sul versante opposto della gamma invece dopo le parole di Imparato, che ha detto chiaro e tondo che Alfa Romeo avendo le potenzialità proverà a sfondare in Cina e Stati Uniti, sembra sicuro l’arrivo di una berlina più grande di Giulia e di un nuovo SUV di segmento E. Questi modelli però dovrebbero arrivare non prima del 2024.

Niente invece è stato detto sull’arrivo di auto sportive che però non sono del tutto da escludere anche se da questo punto di vista ovviamente si dovrà fare i conti con l’elettrificazione del marchio che è inevitabile.

Ti potrebbe interessare: La nuova Alfa Romeo Giulietta prima auto elettrica del Biscione?

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento