in

Stellantis: a Belvidere prolungato lo stop fino a fine mese

Un’ampia carenza globale di microchip ha prolungato la chiusura dello stabilimento  Stellantis di assemblaggio di Belvidere per tutto aprile

FCA stabilimento Belvidere

Un’ampia carenza globale di microchip ha prolungato la chiusura dello stabilimento  Stellantis di assemblaggio di Belvidere per tutto aprile. L’impianto è stato chiuso dal 29 marzo a causa della carenza e inizialmente avrebbe dovuto riaprire a metà aprile, ma non è più così. Stellantis, la nuova società madre dello stabilimento ex Fiat Chrysler di Belvidere dopo che Fiat Chrysler Automobiles si è fusa con PSA Peugeot, ha confermato che la chiusura è stata prorogata.

Un’ampia carenza globale di microchip ha prolungato la chiusura dello stabilimento  Stellantis di assemblaggio di Belvidere per tutto aprile

Ecco una dichiarazione del portavoce del gruppo Jodi Tinson: “Stellantis continua a lavorare a stretto contatto con i nostri fornitori per mitigare gli impatti di produzione causati dai vari problemi della catena di fornitura che il nostro settore deve affrontare. A causa della carenza globale di microchip senza precedenti, la produzione presso lo stabilimento di assemblaggio di Belvidere sarà chiuso per il resto di aprile.”

Secondo Stellantis, i dipendenti dello stabilimento verranno pagati durante la chiusura grazie ad un mix di indennità di disoccupazione statale e indennità di disoccupazione integrative pagate dall’azienda. L’impianto è stato fermo per  una settimana a febbraio a  causa della stessa carenza di microchip. All’inizio di marzo, l’impianto ha annunciato che 150 dipendenti sarebbero stati licenziati per “riallineare la produzione per soddisfare la domanda globale per la Jeep Cherokee”. Continueremo a monitorare potenziali arresti e licenziamenti dell’impianto.

Ti potrebbe interessare: Stellantis distribuirà il vaccino COVID-19 ai dipendenti dello stabilimento di Belvidere

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento