in

WeRide inizierà a testare le sue auto a guida autonoma negli Stati Uniti

I robotaxi senza conducente potranno operare soltanto in condizioni specifiche

WeRide auto guida autonoma Stati Uniti

La startup cinese WeRide ha appena ricevuto il via libera per iniziare la seconda fase di test a San José (in California) che riguarda i robotaxi completamente autonomi e senza conducente. Il California Department of Motor Vehicles ha recentemente autorizzato l’azienda cinese a provare le sue auto senza conducente a San José.

Solo pochi anni fa, il pensiero di qualsiasi tipo di veicolo senza conducesse, che guidasse al fianco di auto tradizionali nel traffico cittadino, era qualcosa di davvero lontano. Tuttavia, molte aziende stanno lavorando sullo sviluppo di veicoli completamente autonomi e ci sono diverse nuove starup che si concentrano su questa tecnologia.

WeRide: i cittadini di San José presto vedranno i robotaxi a guida autonoma per strada

Mentre le prove stanno diventando sempre più popolari, il rilascio di auto completamente autonome senza conducente è un traguardo molto importante per il settore automotive e presto verrà raggiunto. WeRide, la prima azienda a introdurre un robotaxi in Cina, ha iniziato a testare le sue particolari vetture anche negli Stati Uniti dal 2017.

Grazie a questo permesso, ora i robotaxi non avranno a bordo una persona fisica e quindi potranno circolare in totale autonomia fra le vetture per le strade di San José. Ovviamente ci sono alcune regole da rispettare.

Ad esempio, le auto a guida autonoma di prova avranno accesso soltanto a strade specifiche, dal lunedì al venerdì e con una velocità massima di 72 km/h. Inoltre, è vietato operare in determinate condizioni meteorologiche come forte pioggia e nebbia.

Per poter ottenere il permesso dal California Department of Motor Vehicles, le auto a guida autonoma di WeRide dovevano soddisfare specifici requisiti di sicurezza, assicurazione e registrazione.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento