in

Fiat Multipla: ecco come sarebbe stata la versione sportiva da 1000 CV

Il designer ha preso come base di partenza una Renault Clio V6

Fiat Multipla 1000 CV render

In molti sono d’accordo sul fatto che la Fiat Multipla non è la vettura meglio riuscita a livello estetico della casa automobilistica torinese. Alcuni progetti digitali hanno però dimostrato che c’è ancora speranza per la monovolume italiana.

Un esempio è quello realizzato dal designer francese Alan Derosier che ci mostra una Multipla molto particolare. Si tratta di una versione sportiva ad alte prestazioni che sviluppa circa 1000 CV di potenza.

Fiat Multipla: un designer francese ha ideato una versione ad alte prestazioni della monovolume

Guardando con attenzione le immagini presenti nell’articolo, si nota chiaramente che questo concept deriva da una delle più grandi auto mai realizzate al mondo: la Renault Clio con motore V6 montato centralmente. L’alettone posteriore installato su questa particolare Fiat Multipla sembra vagamente ispirarsi a quello della Renault Espace F1.

Reinterpretare un’auto come la Multipla e renderla elegante è senza dubbio una delle sfide principali per qualsiasi designer. La versione realizzata da Derosier è fra le più interessanti, soprattutto perché l’idea è partita da un progetto del mondo reale.

A quanto pare, alcuni youtuber francesi hanno avuto l’idea di realizzare una Fiat Multipla da ben 1000 CV. Per portare a termine questo progetto, sono riusciti a raccogliere 300.000 euro in 24 ore grazie al crowdfunding. Ciò significa che una delle auto più brutte del mondo sta per diventare fra le più veloci e performanti del mercato e più nello specifico del segmento delle monovolume.

Ad ogni modo, il progetto digitale del designer francese è una interpretazione di come sarebbe stata un’ipotetica versione sportiva della vettura del marchio torinese.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI