in

NewMotion di Shell raggiunge i 200.000 punti di ricarica in Europa

In soli due anni, l’azienda parte del Gruppo Shell ha raddoppiato gli accessi per fare il pieno elettrico sulla sua rete pubblica

NewMotion di Shell

Lascia o raddoppia? NewMotion di Shell  raddoppia. Raggiunge i 200.000 punti di ricarica in Europa. In soli due anni, l’azienda parte del Gruppo Shell ha moltiplicato per due gli accessi per fare il pieno elettrico sulla sua rete pubblica. Ma chi è NewMotion? Azienda europea leader nelle soluzioni di ricarica smart per veicoli elettrici e parte del Gruppo Shell: tra le principali partnership, spiccano quelle con Enel X Mobility in Italia, Volkswagen Group Charging in Germania e Gronn Kontakt nel Regno Unito.

Per gli automobilisti alla ricerca di una ricarica accessibile e conveniente, avere a disposizione le stazioni per il rifornimento di corrente è vitale. Target di NewMotion di Shell: arrivare a gestire 500.000 punti di ricarica entro il 2025. Ovviamente, in questo modo la multinazionale diversifica: non solo petrolio. E si prepara al futuro.

Infatti, la transizione dai veicoli a combustibili fossili verso l’elettrico rappresenta un’evoluzione significativa anche per l’Italia. A febbraio 2021 il segmento delle vetture ibride ed elettriche ha registrato un incremento del +141,8% rispetto allo stesso mese del 2020. Una spinta green sostenuta anche dal Governo Italiano, che oltre ad aver già erogato un ecobonus. In previsione, probabilmente, impiegare parte dei finanziamenti resi disponibili con il Recovery Fund al miglioramento delle infrastrutture per la mobilità sostenibile.

NewMotion di Shell: “Meglio una carta”

Per Melanie Lane, CEO di NewMotion, “stiamo contribuendo a rispondere a questa esigenza, migliorando in ultima analisi l’interoperabilità in tutta Europa. Il nostro obiettivo è continuare ad ampliare questo progetto con nuovi partner che dispongano di reti aperte e che vogliano semplificare la ricarica dei veicoli elettrici. Aiutandoci così ad espandere la nostra rete di ricarica in Europa

Oltre 395.000 automobilisti registrati utilizzano già la carta di ricarica o l’app di NewMotion per un’esperienza di ricarica senza interruzioni e in movimento. Tuttavia, un conducente medio di un veicolo elettrico utilizza attualmente ancora più di due carte di ricarica. ecco  perché occorre semplificare questo processo, tramite le partnership. Meglio una carta sola.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento