in

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, il tuning firmato Romeo Ferraris

Quasi 600 CV di potenza per questa elaborazione della Giulia Quadrifoglio

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Romeo Ferraris

L’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio è, senza alcun dubbio, una delle auto di maggior successo degli ultimi anni, un progetto in grado di raccogliere premi e riconoscimenti in tutto il mondo, convincendo critica e pubblico, in particolare tutti gli appassionati di auto sportive in grado di abbinare prestazioni e design in una sintesi eccellente. 

La berlina di casa Alfa Romeo è anche la base perfetta per elaborazioni e tuning di vario tipo. Oggi vi segnaliamo la versione della Giulia Quadrifoglio realizzata da Romeo Ferraris. Si tratta di una particolare elaborazione dal marcato carattere sportivo della berlina di casa Alfa Romeo che viene aggiornata sia nell’estetica, con alcuni elementi inediti che arricchiscono il progetto, sia nel comparto tecnico. Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Il tuning di Romeo Ferrari offre all’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio un netto incremento di potenza realizzato grazie ad un lavoro specifico sulla mappatura della centralina ed all’installazione dell’impianto di scarico completo Ragazzon con catalizzatori a 200 celle e centrale diretto. La Giulia Quadrifoglio firmata Romeo Ferraris può contare su 88 CV di potenza e 140 Nm di coppia extra per il 2.9 V6 biturbo montato sotto al cofano che, di serie, eroga 510 CV di potenza massima e 600 Nm di coppia motrice massima. 

Il risultato è un ulteriore incremento prestazionale. L’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio di Romeo Ferraris tocca una velocità massima di 317 km/h (+10 km/h rispetto alla versione di serie della Giulia Quadrifoglio) e può contare su di un’accelerazione 0-100 km/h completata in 3,5 secondi (-0,4 secondi rispetto al modello originale). Tra le modifiche tecniche si segnala un assetto modificato con l’installazione dei cerchi OZ Hyper GT HLT da 20″, distanziali da 15 mm anteriori e 35 mm posteriori e il kit di molle e ammortizzatori Bilstein con sistema di regolazione in estensione e compressione con 10 scatti. 

L’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio firmata Romeo Ferraris presenta anche un’estetica esclusiva con i nuovi terminali di scarico con finali in fibra di carbonio e trattamento opaco e finitura in carbonio per lo slitter anteriore, le maniglie e gli specchietti. All’interno dell’abitacolo c’è spazio per ulteriori inserti in carbonio, disponibili in colorazione nera e rossa, che vengono installati sulla plancia, sui pannelli porta e sul volante.  


Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.