in ,

Quando scatta la classe di merito Rc auto

Peggioramento di due classi quando di causa un incidente; miglioramento di una classe in assenza di sinistri

rc auto

La classe di merito Rc auto è uno dei parametri per stabilire il prezzo della polizza. Si parte della classe 14: più bassa la categoria, meno si paga (la prima è la migliore). A volte, si eredita la classe: è il caso del figlio convivente che entra in classe uno prendendola dal padre convivente. Più alta (la numero 18 è la peggiore), più si paga. Le regole della Rca sono penalizzanti per chi guida. Basta vedere quando scatta la classe di merito Rc auto nel sistema bonus-malus: chi causa un incidente vede il peggioramento di due classi in un colpo (malus); invece, in assenza di sinistri, si guadagna una sola classe.

Come ricorda l’Ania (Associazione delle assicurazioni), la classe di merito Rc auto scatta, sia in caso di incidenti lievi sia in caso di incidenti più gravi, solo se il conducente è il responsabile “principale” del sinistro. Vale a dire ha la maggior quota di responsabilità. E dopo che la compagnia abbia pagato i danni causati dal conducente stesso, come stabilito dalla legge.

Comunque, è possibile rimborsare alla compagnia di assicurazione quanto pagato ai danneggiati per non perdere la classe di merito. Conviene? Fate i conti con l’assicuratore. Il contraente può evitare le maggiorazioni di premio derivanti dal malus offrendo all’impresa il rimborso degli importi che la compagnia stessa abbia pagato per uno o più dei sinistri avvenuti nel periodo precedente alla scadenza della polizza. Così, potrà guadagnare una classe al rinnovo e beneficiare della riduzione del premio connessa al bonus.

Pago 500 euro di rimborso o subisco 300 euro di penalità da malus, che poi si ripercuote negli anni? Serve il consiglio dell’agente assicurativo.

Se il sinistro provocato dall’assicurato è stato gestito secondo la procedura di risarcimento diretto, la compagnia di assicurazione del responsabile dell’incidente per legge non può conoscere l’effettivo importo liquidato al danneggiato direttamente dalla propria compagnia di assicurazione.

In questi casi l’importo del sinistro, che potrà essere eventualmente “riscattato” dal responsabile per evitare il malus, va chiesto alla Consap: Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici  ‐  Via Yser, 14  ‐  00198 Roma. Gestisce i flussi economici dei rimborsi fra compagnie per la gestione dei sinistri pagati con la procedura di indennizzo diretto. Il “riscatto” del sinistro dovrà essere effettuato a favore della Consap.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento