in

Mattia Binotto frena su Sainz: “i pochi test a disposizione potrebbero non aiutarlo per l’avvio di stagione”

Il team principal della Scuderia mette le mani avanti sul debutto stagionale di Carlos Sainz in Ferrari

Carlos Sainz

I test pre stagionali che apriranno la stagione di Formula 1 2021 sono fissati proprio durante questa settimana. Il primo assaggio di stagione si svolgerà infatti dal 12 al 14 marzo prossimi sul tracciato del Sakhir in Bahrain. L’occasione è propizia anche per Carlos Sainz che avrà a disposizione la possibilità di saggiare le qualità e le metodologie di lavoro in pista del suo nuovo team, ovvero la Ferrari.

Con la Scuderia di Maranello il madrileno sarà al suo autentico debutto stagionale, dopo i primi test privati a bordo della SF71H a Fiorano.

Poco tempo a disposizione

Sebbene l’occasione sia assolutamente utile per i motivi espressi, su Carlos Sainz il team principal della Scuderia Mattia Binotto non vuole porre grosse aspettative in relazione al suo possibile rendimento. Ciò in relazione al fatto che lui, come tutti, avrà a disposizione solamente una giornata e mezza di test che rispetto agli anni scorsi rappresentano un ulteriore evidente taglio a questa importante attività preparatoria in pista.

Per questo motivo Mattia Binotto non si attende un rendimento al 100% da parte di Carlos Sainz, soprattutto durante la fase di avvio della stagione che comincerà proprio dal medesimo tracciato del Bahrain. “Avere a disposizione soltanto tre giorni di test invernali rappresenta un lasso di tempo molto breve”, ha detto Mattia Binotto a GP Fans. “Alterneremo i piloti durante questi tre giorni, cercando di sfruttare al meglio la loro opportunità. Sappiamo bene che per Carlos sarà una sfida. A Fiorano abbiamo organizzato dei test con una monoposto vecchia di tre anni proprio in riferimento all’importanza di accumulare esperienza nel processo di integrazione all’interno del team e per abituarsi alle nostre procedure. Ma Carlos è progredito molto bene, si è integrato facilmente e il suo feedback in riferimento alla macchina e nei rapporti con gli ingegneri è stato buono; la sua velocità in pista si è dimostrata molto interessante progredendo giorno dopo giorno. Ma ci vorrà più tempo. Non ci aspettiamo che sia completamente al top all’inizio di questa nuova stagione”, ha ammesso Binotto.

In ogni caso Carlos Sainz porta in dote un bagaglio di esperienza in Formula 1 superiore a quella oggi disponibile sul groppone del compagno di squadra Charles Leclerc. Secondo il team principal della Scuderia questa variabile potrebbe risultare particolarmente interessante se messa in relazione alle ristrette giornate di test a disposizione quest’anno.

“Ancora una volta, ogni singolo giorno sarà importante e credo che sarà pronto per l’inizio della stagione quando comunque sarà molto vicino al 100% visto che Carlos non è un debuttante”, ha aggiunto Mattia Binotto. “È un pilota professionista, con già alcune stagioni di Formula 1 sulle spalle, quindi sono abbastanza sicuro che gestirà la situazione abbastanza bene e sarà anche pronto”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento