in

Nuova Jeep Wrangler: la versione europea al Salone di Ginevra 2018

Confermate quasi tutte le caratteristiche della versione statunitense.

Jeep Wrangler

Al Salone di Ginevra in corso è stata presentata la versione europea della nuova Jeep Wrangler, il cui debutto sui principali mercati automobilistici del Vecchio Continente è previsto nel corso del secondo semestre di quest’anno. La nuova generazione della iconica fuoristrada statunitense sarà disponibile in due varianti, ovvero la variante standard a passo corto con la carrozzeria a tre porte e la variante ‘Unlimited’ a passo lungo con la carrozzeria a cinque porte.

Jeep Wrangler

La gamma della nuova Jeep Wrangler sarà declinata in tre allestimenti: Sport e Sahara con la trazione integrale Command-Trac, più Rubicon con la trazione integrale Rock-Trac completa di specifici assali Dana 44, bloccaggio elettrico dei differenziali Tru-Lock, barra stabilizzatrice anteriore a scollegamento elettronico, sospensioni Active Sway Bar System e differenziale posteriore a slittamento limitato Trac-Lok, quest’ultimo disponibile su richiesta.

Inoltre, per l’allestimento Sahara sarà disponibile il pacchetto Overland che prevede gli specifici cerchi in lega da 18 pollici, la calandra in tinta con la carrozzeria e la finitura lucida, la cornice color Bright per i fari, il copriruota di scorta rigido in tinta con la carrozzeria e il logo Overland dedicato, gli interni in pelle e le luci a LED.

Jeep Wrangler

La nuova Jeep Wrangler sarà proposta, in tutte le configurazioni, con il badge Trail Rated, mentre i fari a LED saranno disponibili su richiesta solo per le versioni negli allestimenti Sahara e Rubicon. Tre saranno, invece, le opzioni ‘open air’: Sky One Touch, con il tetto ad apertura elettrica; Sun Rider, con il tetto in tela ‘Soft Top’; Freedom Top, con il tetto rigido ‘Hard Top’ dotato di struttura a tre pannelli e disponibile anche in tinta con la carrozzeria.

Per quanto riguarda l’abitacolo, aumenta sia il comfort che la qualità rispetto alla precedente generazione della Jeep Wrangler. Infatti, sono previsti il quadro strumenti rifinito a mano con cuciture a vista, il rivestimento dei pannelli delle porte anteriori in vinile e numerosi vani portaoggetti.

Jeep Wrangler

Sarà compreso anche il sistema multimediale UConnect con quattro prese USB (due anteriori e due posteriori) e il display ‘touch screen’ da 5, 7 o 8,4 pollici, quest’ultimo anche col navigatore satellitare intergrato. La meccanica della nuova Jeep Wrangler, invece, prevede la scatola di rinvio Selec-Trac per il monitoraggio e la gestione continua della coppia motrice, il telaio a longheroni Body On Frame e le sospensioni con molle elicoidali a cinque punti di ancoraggio.

Stranamente, non sono state menzionate le motorizzazioni della nuova Jeep Wrangler per il mercato europeo, ma è quasi certo che saranno disponibili i propulsori a benzina 3.6 V6 Pentastar aspirato da 285 CV con il sistema ESS (acronimo di Engine Start Stop) e 2.0 Turbo a quattro cilindri da 270 CV in modalità ‘mild hybrid’, nonché il motore diesel 3.0 V6 EcoDiesel MultiJet da 260 CV, tutti abbinato al cambio meccanico a sei marce o al cambio automatico AT8 ad otto rapporti.