in

Il Regno Unito in intensi colloqui con Stellantis sul futuro di Vauxhall

Il segretario Kwasi Kwarteng ha detto che il governo inglese stava tenendo una serie di incontri con la società madre di Vauxhall, Stellantis

Il segretario Kwasi Kwarteng ha detto che il governo inglese stava tenendo una serie di incontri con la società madre di Vauxhall, Stellantis. Più di 1.000 persone lavorano nel sito del Cheshire, con molte di più nella catena di approvvigionamento.

Il governo è “impegnato al 100% a garantire che quei posti di lavoro rimangano”, ha detto Kwarteng.
Stellantis è in trattativa con il governo da settimane sullo stabilimento, che produce l’Astra.
Rispondendo a una domanda urgente presentata dall’ex segretario agli affari Greg Clark, Kwarteng ha dichiarato di aver tenuto un incontro anche con il capo sindacale di Unite Len McCluskey.

Le speculazioni sul futuro del sito e dei suoi lavoratori sono aumentate da quando la fusione di PSA e Fiat Chrysler ha creato una nuova superpotenza automobilistica. Si pensa che Stellantis stia cercando incentivi finanziari per realizzare un’auto completamente elettrica in fabbrica. Ma ci sono timori che il gruppo possa decidere di chiuderlo del tutto.

I capi di Stellantis hanno anche espresso preoccupazione per la decisione del Regno Unito di anticipare il divieto di nuove auto a benzina e diesel fino al 2030. Il suo capo Carlos Tavares ha recentemente definito la decisione “brutale” e ha affermato che potrebbe avere più senso avvicinare la futura produzione elettrica. al suo più grande mercato nell’Unione europea (UE).

Kwarteng ha detto lunedì che voleva vedere un “impegno rinnovato di successo” da parte della società a Ellesmere Port, nel modo in cui si è impegnata a investire nel suo sito a Luton, dove produce furgoni. Durante la sessione ai Comuni, un certo numero di parlamentari ha espresso preoccupazione per la velocità dello sviluppo e degli investimenti nei siti di produzione di batterie nel Regno Unito, rispetto ad altri paesi.

Ti potrebbe interessare: Vauxhall: il divieto del 2030 potrebbe portare alla chiusura dello stabilimento UK

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento