in

Il CEO di Stellantis afferma che i costi negli stabilimenti automobilistici italiani sono più alti

L’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, ha detto martedì che i costi medi di produzione delle auto in Italia sono più alti che in altri paesi in cui opera la casa automobilistica

Carlos Tavares
Carlos Tavares

L’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, ha detto martedì che i costi medi di produzione delle auto in Italia sono più alti che in altri paesi in cui opera la casa automobilistica, come Francia e Spagna, ma ciò non è dovuto al costo del lavoro, secondo due fonti sindacali.

Carlos Tavares, l’amministratore delegato della quarta casa automobilistica al mondo, che si è formata all’inizio di quest’anno dalla fusione di Fiat Chrysler (FCA) e del produttore di Peugeot PSA, è stato a Torino martedì per incontrare i rappresentanti dei lavoratori locali presso una delle strutture del gruppo.

Una fonte sindacale, che ha partecipato alla riunione, ha detto che Tavares ha dichiarato ai lavoratori che voleva ridurre i costi aggiuntivi che Stellantis stava ora pagando per produrre auto in Italia, rispetto a veicoli simili in Francia e Spagna.

Tavares non ha fornito dettagli su ciò che stava causando l’aumento dei costi, anche se ha detto che non erano attribuibili ai salari, ha aggiunto la fonte. Una seconda fonte ha confermato i commenti dell’amministratore delegato sui costi del lavoro, aggiungendo che ha mantenuto la discussione sui costi nelle strutture italiane a un livello molto generale.

FCA e PSA hanno puntato su oltre 5 miliardi di euro di risparmi all’anno dalla loro fusione, senza chiudere nessuno stabilimento, e Tavares si è anche impegnata a non tagliare posti di lavoro. Ha anche affermato che tutti i marchi e gli impianti di Stellantis avranno la possibilità di essere redditizi.

Ti potrebbe interessare: Tavares conferma il piano di rilancio di Maserati

Stellantis
Stellantis
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento