in ,

Stalli rosa per le signore: niente multa agli incivili

Per ora, zero verbali a chi parcheggia abusivamente

stalli rosa

Stalli rosa per le signore: niente multa agli incivili. Le zone di sosta per le signore in dolce attesa o con neonato non si configurano come una prescrizione. Non sono un obbligo, neppure per signore al terzo mese di gravidanza o con un figlio da 0 a 18 mesi dotate di pass con cui usufruire del parcheggio gratuito. Pareva che il nuovo Codice della Strada avesse cambiato le cose, ma per questioni burocratiche tutto è come prima.

Stalli rosa per le signore: solo parole

Serve una particolare attenzione di tutta la cittadinanza verso le donne in gravidanza e le mamme con neonati. Pertanto chi vi parcheggia senza contrassegno non incorre in infrazioni e ammende, ma osservare questo segnale è indice di sensibilità, rispetto e senso civico.

Una sorta di Cit, Contrassegno identificativo temporaneo, che potrà essere richiesto allegando il certificato in originale redatto dal medico specialista o il certificato di nascita del proprio figlio.

Ma se non sei un utente debole, e parcheggi, resti un incivile. Tuttavia, nessuna multa.

I parcheggi rosa non sono contemplati in modo definitivo dalle regole. Si resta in un limbo. Morale: ci sono gli stalli blu per tutti gli utenti che pagano; gli stalli gialli per i residenti. Con verbali a chi sgarra. Non potendo sanzionare le occupazioni indebite sugli stalli rosa, l’iniziativa si fonda esclusivamente sulla responsabilità e sul senso civico dei cittadini, invitati a rispettare i soggetti beneficiari dei parcheggi riservati.

Una possibile soluzione per i parcheggi rosa

È sufficiente la presenza di stalli di cortesia il cui rispetto è lasciato al buon senso e alla civica cortesia? O forse occorre assicurare un servizio che venga rispettato. Una soluzione possibile: applicare la sanzione di cui al comma 5 dell’articolo 158 il quale prevede la sanzione amministrativa del pagamento di una somma di 41 euro per i ciclomotori e i motoveicoli a due ruote. E di 87 euro per i restanti veicoli.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento