in

FCA: a marzo nuovi stop alla produzione a Mirafiori e Grugliasco

Continua il periodo complicato per il Polo del Lusso di FCA

Il polo torinese del lusso creato da FCA non sembra passarsela bene. Gli stabilimenti di Mirafiori e Grugliasco, infatti, stanno attraversando una fase difficile legata soprattutto a richieste da parte del mercato inferiori alle attese. Sia a Mirafiori che a Grugliasco il mese di marzo sarà caratterizzato, come i mesi precedenti, da diversi stop produttivi. 

Nel dettaglio, gli addetti alla produzione del Maserati Levante nello stabilimento di Mirafiori lavoreranno a marzo appena 8 giorni mentre a Grugliasco è già stata annunciata una settimana di cassa integrazione, in programma tra il 22 ed il 29 di marzo. Inoltre, agli Enti Centrali di Mirafiori sono già stati comunicati stop lavorativi sia per marzo (22, 23, 29 e 30) che per aprile.

Ecco quanto dichiarato da Federico Bellono, segretario della Fiom di Torino in merito alla situazione in cui versano gli addetti dei due stabilimenti :”Continua il calo di lavoro negli stabilimenti di Fca, ed è un processo che ormai va avanti dalla seconda metà del 2017. Non è più rinviabile un confronto con l’azienda sulle prospettive industriali e occupazionali: l’Investor Day di giugno è troppo lontano mentre gli ammortizzatori sociali di alcuni stabilimenti, come la Carrozzeria di Mirafiori, stanno andando ad esaurimento”.

L’incontro con i dirigenti di FCA, invocato dai sindacati piemontesi ma anche da rappresentati sindacali di altre regioni (in particolare a Melfi e Pomigliano d’Arco) non ci sarà. Sono mesi che i sindacati chiedono chiarezza sul futuro a FCA.

Il gruppo guidato da Sergio Marchionne ha diffuso pochissimi dettagli sui suoi progetti futuri e, per il momento, tutto è fermo sino al prossimo giugno quando verrà rivelato il nuovo piano industriale. 

Ricordiamo che nel polo del lusso, tra Mirafiori e Grugliasco, ci sono diversi progetti che, potenzialmente, sarebbero pronti a partire. In particolare, toccherebbe ad Alfa Romeo ed ai due modelli di segmento E (il secondo SUV e l’ammiraglia) espandere la gamma di modelli in produzione e, quindi, garantire un lavoro costante agli addetti di FCA. Come noto, FCA ha posticipato, in diverse occasioni, l’avvio della produzione di questi modelli limitando, quindi, le potenzialità di crescita. 

Come detto in precedenza, sarà necessario attendere i prossimi mesi per scoprire quali saranno i nuovi modelli di FCA che verranno prodotti in Italia. Ricordiamo che ad inizio marzo ci sarà il Salone dell’auto di Ginevra edizione 2018. Durante la fiera elvetica potrebbero essere rivelati alcuni dettagli sui prossimi progetti Maserati ed Alfa Romeo in arrivo tra Mirafiori e Grugliasco. Ad esempio, lo scorso gennaio al Salone di Detroit Marchionne confermò in via ufficiale la produzione “della sorella minore del Levante e della sorella maggiore dello Stelvio”.

Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sui nuovi modelli che FCA avvierà alla produzione in Italia. 

Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.