in

Ralph Gilles parla di SRT che è stata eliminata da Stellantis

Il know-how della divisione performance sarà applicato ai modelli futuri del nuovo gruppo

È stata una settimana molto particolare per gli appassionati di performance in tutto il mondo che sono rimasti sorpresi dalla notizia riguardante la divisione SRT sciolta da Stellantis. Parliamo del ramo performance dell’azienda che ha costruito alcune icone delle prestazioni come la Dodge Viper e l’attuale famiglia Hellcat.

Secondo una dichiarazione ufficiale rilasciata dal nuovo gruppo automobilistico, il know-how del team di ingegneri di SRT verrà distribuito fra i vari marchi del nuovo gruppo. Ralph Gilles, ex CEO di SRT e attuale capo designer di FCA, si è rivolto ai social network per fornire alcuni chiarimenti sulla questione.

SRT, Ralph Gilles chiarisce alcune cose in merito allo scioglimento della divisione performance

SRT: Ralph Gilles parla della decisione presa da Stellantis

In particolare, Gilles ha utilizzato un post pubblicato su Instagram nelle scorse ore per aggiungere dei pensieri personali alla dichiarazione rilasciata da Stellantis, che senza dubbio sarà interessante per diversi appassionati del famoso brand.

Il dirigente inizia subito dicendo che il DNA delle prestazioni di Street and Racing Technology continuerà ad essere presente nei modelli futuri. Egli sostiene che l’azienda continuerà ad immaginare e sviluppare nuovi e avvincenti prodotti degni del badge SRT negli anni a venire.

Il dirigente prosegue spiegando il funzionamento interno della nuova disposizione. “Essendo integrati nei team principali, gli ingegneri appassionati e brillanti dietro gli attuali prodotti SRT influenzeranno sicuramente gli aspetti prestazionali di uno spettro più ampio di prodotti“, ha affermato Gilles.

Per rafforzare l’idea che la mancanza del badge SRT sulla vettura non significa che non sia veloce, il capo designer menziona il nuovo Ram 1500 TRX con motore Hellcat oppure la Jeep Wrangler Rubicon 392 con Hemi V8 da 6.4 litri, entrambi sprovvisti del marchio SRT.

In una recente intervista, Tim Kuniskis – CEO di Dodge – ha affermato che le normative sulle emissioni sempre più stringenti stanno uccidendo pian piano il motore a otto cilindri. Il dirigente ha confermato che la casa automobilistica statunitense prevede di elettrificare i suoi modelli futuri in modo da sfruttare appieno i vantaggi di questa nuova tecnologia.

Dato che Carlos Tavares – CEO di Stellantis – ha dichiarato il mese scorso ad Automotive News Europe che ogni marchio automobilistico del nuovo gruppo (Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Citroën, Dodge, DS Automobiles, Fiat, Fiat Professional, Jeep, Lancia, Maserati, Opel, Peugeot, Ram e Vauxhall) avrà l’opportunità di crescere e crediamo che il know-how di SRT possa essere applicato a tantissimi veicoli in arrivo sul mercato nei prossimi anni.

Nel frattempo, Gilles sta aggiornando la sua collezione di auto, includendo una delle piccole vetture ad alte prestazioni di Stellantis provenienti dall’Europa. Stiamo parlando di una Peugeot 205 GTi attualmente in fase di restauro.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento