in

Roberto Cingolani si dimette dal suo ruolo in Ferrari

Il nuovo ministro dovrà guidare la transizione ecologica del nostro Paese

Roberto Cingolani Ferrari

Il nuovo governo guidato da Mario Draghi ha portato alla nascita di un nuovo ministero. Fra questi c’è anche la modifica del Ministro dell’Ambiente che da questo momento in poi sarà guidato da Roberto Cingolani, una persona molto vicina al settore automobilistico. Si tratta dell’ex amministratore non esecutivo di Ferrari e membro del comitato di Governance e Sostenibilità del consiglio di amministrazione della casa automobilistica modenese.

Attraverso una nota ufficiale, infatti, il cavallino rampante ha dichiarato che Cingolani ha comunicato alla società le sue dimissioni con effetto dal 13 febbraio 2021 quando è stato nominato Ministro del nuovo Governo italiano. Come è possibile intuire, le dimissioni sono state retrodatate in quanto sono passati già quattro giorni dalla valenza.

Roberto Cingolani Ferrari
Roberto Cingolani non è più amministratore non esecutivo di Ferrari dal 13 febbraio 2021

Roberto Cingolani: l’ex amministratore di Ferrari nominato nuovo Ministro dell’Ambiente

Commentando le dimissioni di Roberto Cingolani, John Elkann – presidente esecutivo e amministratore delegato di Ferrari – ha dichiarato: “Vorrei esprimere i nostri sinceri ringraziamenti a Roberto per il suo dedicato contributo come membro del nostro Consiglio di Amministrazione e come membro del nostro Comitato di Governance e Sostenibilità e vorrei fargli i nostri migliori auguri per la sua nuova nomina“.

Il nuovo Ministro dell’Ambiente dovrà ricoprire un ruolo molto importante all’interno del governo Draghi e in particolare dovrà guidare la transizione ecologica del nostro Bel Paese.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento