in

FCA: piena occupazione e nuovi posti di lavoro a Termoli in futuro

Il successo di Alfa Romeo fa bene anche al sito di produzione di motori di Termoli

Mentre molti stabilimenti di produzione italiani di FCA stanno attraversando un periodo decisamente difficile, tra ricorso continuo alla cassa integrazione e riduzione della produzione di alcuni modelli chiave, lo stabilimento di Termoli può guardare con estrema fiducia al futuro, almeno secondo i sindacati. A Termoli vengono prodotti i motori benzina, sia quelli della famiglia Global Medium Engine che il V6 delle Quadrifoglio, delle Alfa Romeo di nuova generazione, ovvero Giulia e Stelvio. 

Lo stabilimento molisano sta registrando un ottimo livello produttivo che ha permesso di ridurre al minimo il ricorso alla cassa integrazione e di garantire lavoro continuo a ben 2500 dipendenti “fissi” a cui si sono sommati 500 interinali e 150 dipendenti in trasferta dallo stabilimento di Melfi (uno dei siti italiani di FCA in maggiore difficoltà anche in vista della fine della produzione della Punto). 

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio recensioni

Come confermato oggi da Riccardo Mascolo, segretario regionale della Fim Cisl, per conoscere appieno il futuro di Termoli sarà necessario attendere il nuovo piano industriale di FCA che verrà rivelato da Sergio Marchionne il prossimo 1 giugno. Ecco quanto dichiarato da Mascolo: “Ci aspettiamo che nel piano industriale vengano lanciati i modelli che ancora non sono stati lanciati in questi anni. Significherebbe per Termoli dire la sua considerando che noi serviamo le carrozzerie”.  Per il futuro del sito di produzione è lecito attendersi il raggiungimento della piena occupazione e il potenziamento della forza lavoro, con l’aggiunta di nuovi dipendenti in grado di garantire un ulteriore upgrade produttivo. 

La crescita produttiva di Alfa Romeo e dei motori Global Medium Engine, i motori turbo benzina di Giulia e Stelvio, garantirà tanto lavoro in più per lo stabilimento di Termoli. Se in Italia Giulia e Stelvio mettono insieme ottimi numeri di vendita grazie alle varianti diesel, in molti altri mercati internazionali ed in particolare in Nord America, dove i motori a gasolio non vengono commercializzati, sono le versioni benzina a generare i volumi di vendita di Alfa Romeo.

In ogni caso, per avere un’idea precisa sulle possibilità di crescita dello stabilimento sarà necessario attendere il prossimo mese di giugno. L’arrivo sul mercato di nuovi modelli Alfa Romeo potrebbe rappresentare un’importante risorsa per garantire lavoro stabile per il sito di produzione molisano. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.  

 

Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.