in

Opel Corsa-e Rally è pronta per il campionato tedesco di rally

I quattro esemplari utilizzati per i test hanno percorso in totale circa 1500 km

Opel Corsa-e Rally pronta

La prima auto da rally 100% elettrica di una casa automobilistica è pronta per la prossima stagione. La nuova Opel Corsa-e Rally ha già percorso diversi km per scopi di test e recentemente ha superato la prova di maturità durante una simulazione su piccola scala del campionato tedesco di rally.

Dopo aver controllato il suo equipaggiamento e allacciato la cintura di sicurezza a sei punti, il pilota di rally Marijan Griebel e il suo navigatore Tobias Braun si preparano a lanciare la Corsa-e Rally. Nel momento in cui il countdown arriva a 3, Griebel applica il fly-off idraulico del freno a mano mentre fa girare un po’ il motore per ricaricare il sistema di guida elettrico.

Opel Corsa-e Rally pronta
Opel Corsa-e Rally motore

Opel Corsa-e Rally: la vettura 100% elettrica ha superato tre giorni di test intensi

Alla partenza, la Opel Corsa elettrica da 136 CV si lancia vigorosamente tra le curve e accelera rapidamente da ferma grazie alla sua elevata coppia di 260 nm disponibili da subito. Il differenziale Torsen a slittamento limitato assicura la migliore trazione, soprattutto in uscita dalle curve. Questo è esattamente il modo in cui il pilota ha iniziato le centinaia di prove speciali in passato.

Nel 2020, Marijan Griebel è stata la prima persona al mondo a sedere su unveicolo rally esclusivamente elettrico. Questa Corsa è stata sviluppata per la ADAC Opel e-Rally Cup e farà il suo debutto ufficiale nella stagione 2021. Opel ha deciso di partecipare ancora una volta al campionato clienti con la nuova Corsa-e e sta cercando di arrivare al successo nella ADAC Opel Rally Cup, alla quale hanno partecipato complessivamente 131 piloti provenienti da 18 paesi a partire dal 2013.

Opel Corsa-e Rally pronta

Prima che ciò possa accadere, la Corsa-e Rally ha ancora una serie di test da affrontare per i quali il team Opel Motorsport ha programmato tre giorni presso il Centro Test di Pferdsfeld. Qui, l’auto da corsa elettrica è in fase di preparazione per partecipare al campionato tedesco rally. Nel corso dei tre giorni, quattro esemplari della vettura a zero emissioni percorreranno la handling track nella vasta area di test a Bad Kreuznach per simulare un rally. Tutto in condizioni reali.

Gli speciali test dovrebbero spingere al limite la Opel Corsa-e Rally e testare ciò che deve ancora essere migliorato, per scoprire i suoi limiti e se il motore elettrico riesce a gestire al meglio lo stress. È importante scoprire come il sistema di calibrazione di base dovrebbe essere progettato per i clienti, come chilometraggi e tempi di ricarica possano essere conciliati con un programma di rally e come funziona la gestione del motore elettrico e della temperatura della batteria.

Opel Corsa-e Rally pronta

Una volta tornati al punto di controllo, gli ingegneri della casa automobilistica tedesca si affrettano a lavorare alla Corsa-e Rally. Dopo aver collegato il PC, si inizia a leggere i dati raccolti per controllare pneumatici e freni e per misurare le temperature. Nonostante l’era digitale, il feedback del pilota è ancora uno degli aspetti più importanti durante lo sviluppo di un’auto da rally.

Dopo aver completato la prova di altri 20 giri, si passa a un’altra pausa, questa volta per caricare la batteria che raggiunge l’80% in soli 30 minuti. La nuova Corsa-e Rally è in dirittura d’arrivo del test di tre giorni. Il telaio si adatta, lo sterzo e i freni ora sono perfettamente regolati e tutti gli interruttori, le leve e le caratteristiche di sicurezza importanti sono stati integrati. È giunto il momento di passare al software. Un buon esempio è mappare l’acceleratore.

Opel Corsa-e Rally pronta

Con il suo piede destro particolarmente sensibile, il pilota di rally è alla ricerca di una risposta diretta per ottenere la migliore dose di potenza del motore. In questo caso, l’Opel Corsa-e Rally è un po’ troppo reattiva. Il sistema di controllo continuerà ad essere programmato fino a quando Griebel batterà un nuovo colpo.

Dopo tre giorni intensi, le quattro auto elettriche da rally ha percorso quasi 1500 km di test senza riscontrare problemi. Nonostante siano esausti, l’equipaggio e i piloti sono molto soddisfatti del lavoro effettuato.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento