in

Mattia Binotto: “saremo ancora lontani dalla Mercedes”

Il team principal della Scuderia, Mattia Binotto, ha discusso di quella che potrebbe essere la stagione 2021 per la Ferrari

Binotto e Wolff

Si può ammettere che provare a fare peggio dello scorso anno potrebbe risultare difficile. La Scuderia proviene infatti da un 2020 di enormi difficoltà, per certi versi terribile, di certo il peggiore anno da quarant’anni a questa parte. Il 2021 però non sarà sicuramente un anno semplice per la Ferrari visto che le monoposto rimarranno pressoché identiche, a meno di qualche variazione sulla sezione posteriore che misurerà un carico stimato ridotto del 10% circa. Ma buoni riscontri paiono risultare dalla nuova power unit che gira al banco ormai da qualche mese.

Difficilmente rivedremo quest’anno una Ferrari in grado di battagliare per la vittoria, quindi con scarse probabilità avremo a disposizione una Ferrari capace di impensierire le Mercedes. A fissare obiettivi e condizioni d’uso di un 2021 scarso di aspettative è un’altra volta il team principal della Scuderia, Mattia Binotto.

Divario difficile da colmare

Binotto ha parlato della stagione che comincerà tra circa un mese e mezzo con GPFans. Il team principal della Ferrari ha ammesso infatti che il divario fra la Scuderia e la Mercedes sarà ancora molto ampio e difficilmente quindi potrà essere colmato durante la nuova stagione.

Va ricordato che la Ferrari non vince dal lontano Gran Premio del Messico del 2019: le vittorie nel 2020 sono state infatti assenti e lontane dall’essere realizzate. Di certo c’è la naturale volontà di far bene e recuperare quanto perso lungo una stagione deludente: “onestamente, il divario con il team migliore oggi è molto grande e non lo colmeremo con la nuova stagione”, ha ammesso Mattia Binotto. “Ma per vincere non si sa mai cosa può succedere durante la stagione, durante le gare se ci sarà un’opportunità possiamo cavalcarla. Non ho una sfera di cristallo. Aspettiamo e vediamo. Questo è il bello della Formula 1. Ci sono incertezze e stiamo lavorando molto duramente per fare del nostro meglio, vediamo quale sarà il livello di competitività che registreremo solamente a marzo”.

La Ferrari ha scelto come pilota che starà accanto a Charles Leclerc durante la prossima stagione, il madrileno Carlos Sainz dopo che lo spagnolo ha contribuito a spingere la McLaren al terzo posto nella classifica costruttori dell’anno scorso.

Avendo suggerito che le vittorie saranno difficili da ottenere anche quest’anno, Binotto ha insistito sul fatto che il talento di Sainz garantirà il podio e che il team deve assicurarsi che gli venga fornita una macchina competitiva. “Speriamo davvero di vederlo sul podio”, ha spiegato. “Penso che non dipenda da lui ma sicuramente dalla macchina. Se la macchina sarà abbastanza buona, penso che sia in grado di fare gare molto interessanti e salirà sul podio. Con Leclerc, Sainz costituisce la formazione più giovane per la Ferrari dal 1968. Con loro stiamo cercando di creare solide basi per il futuro, guardando anche a lungo termine. Quindi speriamo che Carlos sia con noi anche nei prossimi anni”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento