in

Volkswagen vuole dare una seconda vita alle batterie delle auto elettriche

Questo nuovo processo permetterà di ridurre di molto le emissioni di CO2

Volkswagen riciclo batterie auto elettriche

La divisione Components del Gruppo Volkswagen ha attivato lo scorso venerdì a Salzgitter il primo impianto che si occuperà di riciclare le batterie al litio delle auto elettriche. Si tratta di un passo importante verso un approccio eco-sostenibile che riguarda l’intera catena produttiva dei veicoli elettrici a batteria (BEV – Battery Electric Vehicle).

Con questo nuovo impianto, Volkswagen vuole recuperare le materie preziose per la produzione di nuove batterie come ad esempio manganese, alluminio, rame, litio e nichel, arrivando a un tasso di riciclo superiore al 90% nel lungo termine.

Volkswagen riciclo batterie auto elettriche
Volkswagen, verranno riutilizzate soltanto le batterie che non possono essere usate per altri scopi

Volkswagen: nello stabilimento di Salzgitter si darà nuova vita alle batterie al litio delle auto elettriche

Secondo quanto dichiarato dal gruppo automobilistico tedesco, nel nuovo stabilimento di Salzgitter saranno riciclate soltanto batterie che non possono più essere destinate ad altri scopi. Infatti, i tecnici presenti all’interno del sito effettueranno prima un’analisi completa ed accurata per stabilire se l’accumulatore è ancora capace di immagazzinare un quantitativo sufficiente di energia per essere utilizzato nuovamente.

La fabbrica tedesca è stata concepita per iniziare a riciclare fino a 3600 batterie all’anno ma per il momento il Gruppo VW non punta a grandi volumi.

Volkswagen riciclo batterie auto elettriche

Thomas Schmall, membro del consiglio di amministrazione del Gruppo Volkswagen, responsabile della divisione tecnica e presidente del consiglio di amministrazione di Volkswagen Group Components, ha dichiarato: “Stiamo implementando il ciclo sostenibile per i materiali riciclabili e abbiamo un ruolo pionieristico nell’industria su un tema futuro con un grande potenziale in termini di protezione del team e approvvigionamento delle materie prime“.

Un altro fattore molto importante che avverrà grazie alla nascita dell’impianto di riciclo delle batterie al litio è che le emissioni di CO2 saranno notevolmente ridotte in quanto l’intero processo non richiede la fusione in altoforno, un procedimento che richiede un elevato utilizzo di energia.

Volkswagen riciclo batterie auto elettriche

Una volta che le batterie esauste vengono consegnate, si procede subito allo smantellamento. Da quest’operazione si ottengono alluminio, rame e plastiche da cui deriva la cosiddetta polvere nera (black powder). Quest’ultima contiene a sua volta le materie principali, quali litio, nichel, manganese, cobalto e grafite, necessarie per realizzare le batterie.

Sfruttando dei partner specializzati, la separazione e la lavorazione dei singoli materiali avviene tramite dei processi metallurgici. Mark Möller, responsabile della divisione sviluppo tecnico ed e-Mobility del Gruppo Volkswagen, ha affermato: “Le componenti essenziali delle vecchie celle batteria possono essere usati per produrre nuovo materiale catodico. Le ricerche dicono che le materie prime riciclate dalle batterie esauste sono efficienti tanto quanto quelle nuove. In futuro vogliamo supportare quindi la produzione di accumulatori a partire da materiali interamente riciclati“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento