in

Antonio Giovinazzi: “mi concentro sull’Alfa Romeo, non sugli altri piloti”

Il giovane pilota di Martina Franca ha ammesso di non pensare all’ascesa dei tanti piloti della FDA per un futuro in Ferrari

Giovinazzi

Il 2020 di Antonio Giovinazzi, al netto delle problematiche riscontrate da una C39 assolutamente lontana dall’essere competitiva, è stato un anno di costante miglioramento rispetto ad un 2019 praticamente da vero debuttante in Formula 1. Il giovane pilota di Martina Franca, unico pilota italiano oggi nel Circus, è stato riconfermato assieme a Kimi Raikkonen in Alfa Romeo Racing anche per la stagione 2021.

Rimane quindi la medesima (affiatatissima) coppia di piloti anche quest’anno per il team gestito dall’ottimo Frederic Vasseur che nel frattempo attende l’ufficializzazione del prolungamento di contratto con Ferrari per la fornitura della power unit anche dopo il 2021. Dubbi invece rimangono sull’effettivo proseguimento dei lavori proprio con Alfa Romeo che oggi contribuisce a definirne la denominazione.

Giovinazzi crede nelle sue possibilità

Con i recenti test di Fiorano che hanno aperto le porte a diversi arrembanti giovani della Ferrari Driver Academy, l’eventuale futuro in Ferrari di Giovinazzi potrebbe subire qualche battuta di arresto. Ma non la pensa in questo modo Antonio, il quale non vede nei giovani un concreto rischio di essere messo da parte dalla dirigenza del Cavallino Rampante. Oggi come oggi già quattro membri del programma Ferrari Driver Academy (Mick Schumacher, Callum Ilott, Robert Shwartzman e Marcus Armstrong) si sono uniti ai piloti Ferrari 2021, Charles Leclerc e Carlos Sainz, durante la cinque giorni di test presso la pista di Fiorano di proprietà del Cavallino Rampante.

Già quest’anno campione in carica di Formula 2, Mick Schumacher, debutterà con la Haas ed è già stato indicato come futuro contendente per un posto in Ferrari, sebbene non ci sia apertura da parte della Scuderia fino al 2023 quando terminerà l’attuale contratto con Carlos Sainz mentre Leclerc terminerà il suo super contratto nel 2024.

Giovinazzi, che è stato messo da parte per un possibile approdo in Ferrari nel 2021, insiste che il suo obiettivo per la prossima stagione 2021 di Formula 1 è di apportare ulteriori miglioramenti all’Alfa Romeo, dove occupa il posto assegnato alla squadra italiana grazie alla stretta collaborazione fra Ferrari e Alfa Romeo. “Per ora non mi concentro su altre persone”, ha detto Giovinazzi a Crash.net. “Sono concentrato su me stesso, questo è quello che faccio sempre e cerco di migliorarmi; poi vedremo cosa succederà. Concentrarmi su altri piloti non è qualcosa che mi renderà migliore”. Mentre Giovinazzi ammette che guidare per la Ferrari è il suo sogno, rimane concentrato sul compito a portata di mano nel tentativo di aiutare l’Alfa Romeo a ragguagliare qualche posizione in più in griglia quest’anno.

“Guidare per la Ferrari è sicuramente il mio sogno, ma ovviamente so che Carlos sarà lì per alcuni anni, e anche Charles”, ha spiegato. “Non si sa mai cosa succederà quindi per ora sono concentrato sul fare bene qui all’Alfa Romeo, poi vedremo cosa succederà nel 2022.  Anch’io faccio parte di quella famiglia ed è bello sentire il sostegno della Ferrari. Avere il supporto della Ferrari è una cosa positiva anche per la mia carriera”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento