in

Fiat Tipo: la compatta italiana ha compiuto trent’anni

Dal 1988 ad oggi, tutte le evoluzioni della Fiat Tipo, dalla storica all’attuale.

Fiat Tipo

Il 26 gennaio del 1988 partì la commercializzazione della Fiat Tipo, la vettura di dimensioni compatte nota anche come progetto 160 e destinata a sostituire la Ritmo. Era lunga 396 cm, larga 170 cm e alta 145 cm, mentre il passo misurava 254 cm. Il volume del bagagliaio, invece, variava dai 350 litri di capacità minima in configurazione standard ai 1.100 litri di capienza massima in modalità a pieno carico. Inoltre, la massa ammontava a circa 1.000 kg, grazie anche al maggiore utilizzo di materiale plastico, come per il portellone posteriore.

La Fiat Tipo portò al debutto la piattaforma “Tipo 2”, poi adottata dai modelli Fiat Tempra e Coupé, Lancia Dedra e Delta, nonché dalle Alfa Romeo Alfa 155, Gtv e Spider. La vettura fu innovativa anche a livello di produzione, in quanto l’assemblaggio era basato per la prima volta sulla linea produttiva ‘ad isole’ e mediante l’ausilio di robot. Azzeccata fu anche la campagna pubblicitaria di lancio, con il cantautore Renzo Arbore come testimonial delle serie di spot televisivi dedicati, in cui pronunciava il tormentone finale “Fiat Tipo. Ma perché non te la compri?”.

Fiat Tipo

Al momento del debutto sul mercato italiano, la Fiat Tipo era disponibile con i motori a benzina 1.1 Fire da 56 CV, 1.4 da 71 CV e 1.6 da 82 CV, affiancati dai propulsori diesel 1.7 D da 57 CV e 1.9 TD da 90 CV. La gamma, invece, era declinata in due livelli di allestimento: standard e Digit, quest’ultimo poi trasformato nella sigla DGT per motivi di copyright e con la dotazione di serie completa della strumentazione digitale.

La Fiat Tipo fu eletta Auto dell’Anno 1989, quando la gamma fu ampliata alle versioni catalizzate con la denominazione Europa, alla speciale declinazione X con il motore turbodiesel, all’unità 1.6 i.e. da 90 CV e alla versione sportiva 16V con il propulsore 1.8 i.e. plurivalvole da 136 CV.

Fiat Tipo

Molte furono le novità per la Fiat Tipo nel 1990, a partire dalle motorizzazioni 1.4 da 76 CV, 1.4 i.e. da 69 CV, 1.6 da 84 CV, 1.6 i.e. da 77 CV, 1.8 i.e. da 109 CV, 2.0 i.e. da 113 CV, 1.9 D da 65 CV e 1.9 TD da 80 CV, quest’ultima dotata di marmitta catalitica. Inoltre, debuttarono la declinazione Selecta con il cambio automatico a variazione continua, l’allestimento supplementare AGT con la strumentazione analogica, la declinazione Smart per il motore 1.1 Fire e la versione speciale York.

Nel 1991 fu rinnovata la gamma della Fiat Tipo, disponibile in quattro livelli di allestimento: base, S, SX e GT, affiancati anche dalla speciale declinazione Moonlight. Tuttavia, la novità più importante fu la rinnovata versione sportiva 16V, equipaggiata con il propulsore 2.0 i.e. plurivalvole da 145 CV di potenza che consentiva di raggiungere la velocità massima di 207 km/h, accelerando da 0 a 100 in 8,4 secondi. Infine, nel 1992, furono introdotte le versioni speciali Clip e Suite (con il climatizzatore di serie), assieme alla declinazione Eco per le motorizzazioni diesel.

Fiat Tipo

Nel 1993, la Fiat Tipo fu sottoposta al restyling di metà carriera e, per l’occasione, la gamma fu ampliata alla sportiva variante a tre porte, molto gettonata all’epoca sui mercati automobilistici del Nord Europa. Inoltre, debuttarono anche i motori a benzina 1.6 i.e. da 75 CV e 1.8 i.e. da 103 CV, più l’allestimento SLX che si poneva al top di gamma e il cambio automatico a quattro rapporti per il confermato propulsore a benzina 2.0 ad iniezione elettronica.

Le ultime novità della storica Fiat Tipo risalgono al 1994, ovvero la versione speciale Mania e l’allestimento HSD con la dotazione di serie completa di Airbag e ABS. Dopodiché, la Fiat Tipo uscì di scena l’anno seguente per far posto alla coppia formata dai modelli Bravo (con la sportiva carrozzeria a tre porte) e Brava  a due volumi e mezzo (a cinque porte).

Fiat Tipo

La Fiat Tipo è tornata nel 2015, inizialmente come berlina a quattro porte e, l’anno seguente, con la tradizionale carrozzeria a cinque porte e anche nella variante station wagon. L’attuale Fiat Tipo a cinque porte misura 437 cm in lunghezza, 179 cm in larghezza, 150 cm in altezza e 264 cm nel passo, pesa non meno di 1.250 kg ed ha il bagagliaio da 440 litri di capienza minima in configurazione standard e 1.400 litri di capacità massima in modalità a pieno carico.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, l’attuale Fiat Tipo è disponibile con i propulsori a benzina 1.4 da 95 CV, 1.6 E-Torq da 110 CV (solo con il cambio automatico AT) e 1.4 T-Jet da 120 CV (anche nella versione GPL), oppure con i motori diesel 1.3 MultiJet da 95 CV e 1.6 MultiJet da 120 CV (anche con il cambio sequenziale DCT a doppia frizione), mentre la gamma è declinata negli allestimenti Pop, Easy e Lounge, affiancati dalla speciale declinazione S-Design.

Written by Dario Montrone

Blogger, ma soprattutto giornalista freelance del settore auto da oltre dieci anni. Sono appulolucano e, nel tempo libero, pratico il 'free riding'. "Auto Storiche Italiane" è il titolo del mio primo libro, scritto qualche anno fa.