in

PSA: nel 2020 calo di vendite nell’ordine del 28%

Il gruppo francese a pochi giorni dalla concretizzazione del nuovo asset Stellantis, dichiara un calo di vendite vertiginoso

PSA
PSA

In attesa della completa fusione con FCA che avverrà proprio il 16 gennaio, PSA ha dichiarato vendite in discesa libera in relazione al 2020. A fare la parte del leone è stato sicuramente il Coronavirus che ha condizionato il calo di richieste sia per PSA che per diversi altri gruppi automobilistici sparsi in ogni parte del mondo.

Le difficoltà di PSA sono quindi un po’ quelle riscontrate anche da altri, un dato che comunque non fornirà condizioni problematiche in virtù della fusione che quindi sarà formalizzata a giorni. PSA ha infatti dichiarato che le vendite a livello mondiale di vetture appartenenti a brand del Gruppo, sono scese di circa il 28% in accordo con un mercato globale fortemente colpito dalla Pandemia.

Oltre 2 milioni di vetture vendute

In ogni caso PSA ha dichiarato di aver venduto soltanto nel 2020 appena trascorso ben 2,51 milioni di vetture con le vendite in Europa che sono risalite durante la seconda metà dell’anno per poi tornare a crescere durante il quarto trimestre. Bisogna però ammettere che solamente durante il primo semestre del 2020, PSA aveva registrato un calo di vendite pari al 47,5% rispetto a quanto fatto registrare durante lo stesso periodo del 2019.

A fornire le basi per un leggero aumento durante la seconda metà del 2020 sono stati i lockdown scongiurati da praticamente la maggior parte dei governi. Inoltre hanno contribuito in tal senso i numerosi incentivi garantiti da molti Paesi europei, ma anche dalla Cina. Quindi solamente in Europa nel 2020 PSA ha venduto 2,12 milioni di vetture, quasi il 30% in meno rispetto al 2019. Dati positivi rispetto al 2019 si registrano invece in Eurasia, +13,7%, e Africa, +20%. Ridotta la presenza in Cina con un calo nell’ordine del 60%, pari a poco meno di 46mila vetture vendute.

“Quest’anno di crisi ha fornito anche l’opportunità per sviluppare la vendita a distanza”, ha affermato PSA in una nota. PSA ha quindi affermato che il suo obiettivo è raggiungere le 100.000 vendite a distanza in Europa entro la fine del 2021. I risultati espressi da PSA sono gli ultimi in ordine cronologico, prima della grande fusione con FCA. Tuttavia Carlos Tavares ci ha tenuto a congratularsi con tutto il gruppo ammettendo che in un anno così difficile “tutti hanno mostrato il loro spirito di combattenti, continuando a offrire alla clientela modelli puliti, affidabili e sicuri”. Probabilmente, visto il perpetrarsi dell’attuale situazione sanitaria, Stellantis dovrà puntare molto sul crescente fenomeno delle vendite online.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento