in

Maserati Neptune immagina il design di una supercar elettrica del Tridente

Questo progetto propone un’alimentazione completamente elettrica

Maserati Neptune render

Il 2020 è stato un anno sicuramente importante per Maserati in quanto ha introdotto la sua ultima supercar dopo 16 anni: la Maserati MC20. La vettura arriverà sulle strade a partire da quest’autunno. Nel frattempo, in questo articolo vi proponiamo un progetto digitale davvero interessante realizzato da un designer italiano chiamato Andrea Piccirillo.

Il progetto in questione prende il nome di Maserati Neptune (che in italiano si traduce in Nettuno). Il progetto realizzato da Piccirillo è stato concepito con un motore completamente elettrico ma non è stato realizzato per sfidare la MC20, almeno non la versione attuale in quanto sotto il cofano è presente un V6 biturbo da 3 litri in grado di sviluppare una potenza di 630 CV.

Maserati Neptune render
Maserati Neptune, alla base c’è una monoposto elettrica di Formula E

Maserati Neptune: il progetto digitale è stato realizzato da un italiano

Tuttavia, il Tridente ha già confermato che la MC20 riceverà una versione 100% elettrica equipaggiata da tre propulsori elettrici. Il futuro modello sarà caratterizzato da una maggiore potenza. In base a diverse dichiarazioni rilasciate dall’azienda, però, il lato estetico dell’EV non sarà diverso dal modello con motore a combustione interna.

Ritornando al progetto realizzato da Andrea Piccirillo, sotto la parte superiore del veicolo è presente una piattaforma di una monoposto elettrica di Formula E. Inoltre, troviamo delle ruote di grandi dimensioni e delle linee ad arco. Il DNA della casa automobilistica modenese è visibile in alcuni aspetti di questo progetto come ad esempio la posizione di guida che è molto simile a quella offerta dalla storica monoposto di Formula 1 Maserati 250F.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento