in

Kimi Raikkonen pone qualche incertezza sulla permanenza in Formula 1 oltre il 2021

Iceman ha ammesso di avere qualche dubbio su quello che sarà il suo futuro in Formula 1 quando scadrà il contratto con l’Alfa Romeo

Kimi Raikkonen

Nonostante il rientro in Formula 1 di un altro veterano del Circus, un certo Fernando Alonso, il ruolo di capostipite della dinastia dei più longevi piloti della massima serie spetterà ancora a Kimi Raikkonen. Il finlandese che ha ricevuto un prolungamento di contratto con l’Alfa Romeo Racing anche per il 2021 sarà quindi ancora il pilota più anziano sulla griglia di partenza, vista la sua dipendenza temporale dalla Classe 1979.

Il mitico Iceman è stato anche l’ultimo campione del mondo con la Ferrari nell’ormai preistorico 2007 e il prossimo 17 di ottobre spegnerà sulla sua torta un set di ben 42 candeline. Un aumento di anni e d’età che non spaventa il buon vecchio Kimi che più volte anche quest’anno è apparso cosciente delle sue capacità dimostrando in più di qualche occasione di sapere molto bene cosa fare, anche a bordo di una modesta C39.

Potrebbe essere incerto il suo futuro in Formula 1 al di là del 2021

Se quindi il 2021 è già certo, il 2022 potrebbe ospitare certezze inferiori anche in accordo con una riforma regolamentare che potrebbe spingere Raikkonen a ripensarci nell’ottica di trovare ancora una volta un sedile a disposizione in una stagione in cui l’esperienza conterà davvero tanto. Tuttavia Raikkonen ha ammesso di non aver deciso ancora nulla “vedrò cosa succederà”, fornendo quindi qualche dubbio su quello che sarà il suo futuro oltre questo ulteriore anno sotto le insegne dell’Alfa Romeo.

Ma Kimi Raikkonen non è apparso nemmeno condizionato dall’incombere della pandemia da Coronavirus che, secondo lui, non ha prodotto significative differenze nella sua gestione dell’annata: “ho sentito raccontare a diverse persone che i fine settimana di gara sono cambiati, ma per non è stato così. Il carico di lavoro è stato più o meno quello di sempre, anziché rispondere per trenta minuti alle domande dei giornalisti in presenza l’ho fatto in videoconferenza attraverso il computer. Poi molto semplicemente ho proseguito la solita trafila hotel, circuito, hotel, circuito ed infine aeroporto, come tutti gli anni. Certo, per chi era abituato magari ad uscire o a vivere un po’ di più le varie città nei weekend le restrizioni legate alla pandemia hanno cambiato le carte in tavola, ma per me con il Coronavirus non è cambiato nulla”, ha ammesso con la solita schiettezza Kimi.

Quindi Raikkonen ha spento anche i dubbi di chi lo vede combattere per le retrovie con l’Alfa Romeo: “non so perché dall’esterno è stato vissuto con così tanta apprensione il rinnovo del contratto con l’Alfa Romeo, molto semplicemente dal mio punto di vista non c’è stata una ragione valida per cambiare quella che era ed è la mia vita. Se qualcuno è rimasto sorpreso che io abbia deciso di continuare a correre anche per posizioni di rincalzo non cambia la mia percezione, ognuno è libero di avere la propria opinione”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento