in

Stellantis: ecco i marchi che venderà in Brasile

Stellantis commercializzerà ben 5 dei suoi 14 marchi in Brasile: ecco quali sono e quali auto vengono vendute attualmente in quel paese

Stellantis
Stellantis

La fusione tra PSA e FCA creerà Stellantis che è già nata come la quarta casa automobilistica più grande del mondo. Come sappiamo il nascente gruppo in totale avrà 14 marchi. Di questi 5 saranno commercializzati in Brasile. Il più importante nel paese latino americano rimane Fiat. Tra i marchi di Stellantis in Brasile, infatti il brand di Torino è quello che ha il portafoglio più ampio. Se teniamo conto delle distinzioni fatte dall’azienda, sono 12 i modelli venduti dalla casa automobilistica in Brasile. Nel 2020, Fiat ha immatricolato 321.835 veicoli ottenendo una quota di mercato del 16,5%, seconda solo a General Motors e Volkswagen.

Il secondo marchio che Stellantis proporrà in Brasile è Jeep. La storia di Jeep in Brasile risale alla fine degli anni ’50, quando iniziò a produrre il CJ-5. Smetterà di produrre veicoli da queste parti nel 1982, per tornare nel 2015 – già nelle mani di FCA – con Renegade. Stellantis ha tra le mani sicuramente uno dei suoi marchi più importanti nel mercato brasiliano. Nel suo portafoglio, Jeep ha, oltre alle già citate Renegade, Compass, Wrangler e Grand Cherokee. Il marchio ha immatricolato 110.159 veicoli  nel 2020, con una quota di mercato del 5,65%.

Il terzo marchio di Stellantis presente in Brasile è Ram. Dall’inizio del decennio 2010, quando si è separata da Dodge, RAM serve esclusivamente il segmento dei pickup. In Brasile, il marchio vende attualmente 1500 Rebel e 2500 Laramie. L’anno scorso, ha immatricolato 1.475 veicoli. Sebbene il numero non sia elevato, è sbagliato pensare che il marchio non abbia un posizionamento strategico per Stellantis nel Paese.

Il quarto marchio che il nascente gruppo commercializzerà in Brasile è Peugeot. Le auto della casa francese iniziarono ad essere vendute ufficialmente in Brasile nel 1992. Il più grande successo del marchio in Brasile fu la 206 berlina, arrivata nel 1999 e iniziata a essere prodotta nel paese nel 2001, a Porto Real (RJ). Attualmente, la gamma Peugeot comprende 208, 2008, 3008 e i veicoli commerciali Partner, Expert e Boxer. Nel 2020, 13.477 dei suoi veicoli sono stati autorizzati, con una quota di mercato dello 0,69%.

Infine il quinto e ultimo marchio di Stellantis in Brasile è Citroen. Le auto Citroën arrivarono in Brasile, anche se importate, nel 1920, un anno dopo la nascita della casa automobilistica creata dal francese André Citroën.  Citroën sarebbe tornata in Brasile all’inizio degli anni 90. Oggi, Citroën vende C4 Cactus, C3, Aircross e C4 Lounge in Brasile. Commercializza anche le utilità Jumpy e Jumper. Nel 2020, il marchio aveva 13.476 veicoli con licenza. Di conseguenza, la sua quota di torta nel mercato è la stessa di quella di Peugeot: 0,69%.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: Marco Bentivogli afferma che la fusione è sbilanciata verso PSA

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento