in

Fiat Betim: ecco tutti gli effetti positivi che lo stabilimento ha portato in 45 anni

Quasi 45 anni dopo che la Fiat iniziò ad operare a Betim, il 9 luglio 1976, è possibile mettere in prospettiva i suoi effetti sull’economia dello Stato di Minas Gerais

FCA Betim

Quasi 45 anni dopo che la Fiat iniziò ad operare a Betim, il 9 luglio 1976, è possibile mettere in prospettiva i suoi effetti sull’economia dello Stato di Minas Gerais dove sorge lo stabilimento. Da quando ha iniziato ad operare a Minas, Fiat si è evoluta molto. L’azienda, di origine italiana, ha acquistato il gruppo Chrysler, dagli Stati Uniti, e lo ha incorporato nel 2014, dando vita a Fiat Chrysler Automobiles (FCA), nel cui portafoglio spiccano marchi come Fiat, Alfa Romeo, Maserati, Jeep, Ram, Dodge e Chrysler.

Lo stabilimento di Betim ha subito una continua espansione della capacità produttiva e un processo di ammodernamento ininterrotto. Oggi è una delle più grandi fabbriche di automobili del mondo. Sono stati installati nuovi centri di ricerca e sviluppo, come il Design Center Latam, il Safety Center, Sim Center, Virtual Room, Hub FCA e altri. Queste nuove aree hanno reso lo stabilimento di Betim un’unità sofisticata per la progettazione, lo sviluppo, il collaudo e la produzione di veicoli, che ha il 100% delle conoscenze e delle competenze per sviluppare nuovi modelli. A Betim nascono e si concretizzano grandi successi di vendita ed esportazione, come Fiat Strada, Toro e Argo.

Nel corso degli anni, il processo di “mining” ha attratto circa 120 fornitori nei dintorni dello stabilimento, formando un solido parco industriale, il secondo hub automobilistico in Brasile e il più grande centro di produzione nazionale di motori e trasmissioni. Anche altre case automobilistiche si sono installate in questo nuovo ambiente industriale. In questo processo sono stati creati decine di migliaia di posti di lavoro di qualità.

Questa è una storia ancora in fase di scrittura e avrà importanti nuovi capitoli nel 2021. Una nuova famiglia mondiale di motori turbo inizierà a essere prodotta il prossimo anno a Betim, mentre Fiat entrerà nel segmento dei SUV. Lo stabilimento di Betim, sede de facto e sede legale del gruppo in America Latina, si prepara a rispondere alle future sfide della mobilità sostenibile.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler ristruttura Betim in vista della produzione di nuovi modelli

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento