in

Charles Leclerc: “è andata male, ma domani non faremo miracoli”

Rispetto a Sebastian Vettel, l’idea di Charles Leclerc sulla gara di domani è sicuramente differente: il monegasco parte 12esimo

Leclerc

Per la Ferrari le qualifiche del Gran Premio del Bahrain sono un dramma. Entrambe le monoposto sono finite fuori dalla Q2 con Sebastian Vettel davanti a Charles Leclerc. Il monegasco domani partirà 12esimo sullo stesso tracciato che più o meno un anno fa lo aveva consacrato con una vittoria sfumata per un pelo.

Si è dovuto accontentare della 12esima piazza finale Charles e per la seconda volta rimane alle spalle del compagno di squadra Sebastian Vettel che in quest’ultima fase di campionato è apparso parecchio in forma (sarà l’aria dell’Aston Martin che comincia ad inebriarlo?).

Non c’è da stupirsi più di tanto

La sesta fila, dalla quale scatterà domani Charles, non rappresenta una vera e propria sorpresa. Leclerc ha infatti ammesso subito di non aver trovato mai il ritmo corretto durante questo fine settimana, d’altronde la Ferrari sembra di nuovo quella che avevamo conosciuto ormai durante gli appuntamenti ante Turchia.

“Non sono molto sorpreso dall’eliminazione. Ho fatto molta fatica sin dalle FP1, non mi sentivo a mio agio con la macchina. Avevo una guida troppo aggressiva e con queste temperature facevo fatica a far durare la gomma fino alla fine del giro. Ma in qualifica ho fatto dei progressi, non mi aspettavo di entrare nel Q3 onestamente. Vedendo i distacchi ho fatto un errore in Curva 1 e in Curva 4. Lì posso pensare che si poteva fare di più, ma dopo le FP3 forse non mi aspettavo neanche la12esima posizione, perché stavo guidando male”, ha ammesso Leclerc al termine delle qualifiche.

Bisogna comunque aggiungere che lo stop momentaneo alle qualifiche imposto da un problema occorso a Carlos Sainz ha costretto la Ferrari ad abortire il giro. Ma come ha sottolineato Leclerc non può essere comunque visto come una scusa: “la bandiera rossa c’è stata per tutti. Poi sì, il giro con la bandiera rossa stava andando molto bene, ma quello è colpa mia. Io sono in macchina e avrei dovuto fare lo stesso tempo anche dopo la bandiera rossa. Quello che non ho fatto. In gara non credo che potremo fare miracoli anche perché i top-10 si sono qualificati con la media. Ma abbiamo la libertà di pensare a qualcos’altro ed è quello che analizzeremo stasera”, ha aggiunto Leclerc.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento