in

Jeep Renegade: il video della sfida con la Toyota C-HR

Il filmato mette a confronto le versioni USA delle due auto.

Jeep Renegade contro Toyota C-HR

Il sito “TFLcar.com” ha organizzato il confronto tra la Jeep Renegade e la Toyota C-HR, realizzando anche il relativo video incentrato soprattutto sulla prova di velocità. Il suddetto portale è dedicato soprattutto ad auto prestanti, perciò hanno definito questo duello come “il più lento in assoluto”, per via della tipologia di auto e le rispettive motorizzazioni.

Dato che il filmato è stato realizzato oltreoceano, il confronto ha riguardato le versioni USA delle due vetture. La Jeep Renegade è equipaggiata con il motore a benzina 2.4 aspirato da 180 CV di potenza e abbinato sia alla trazione integrale AWD che al cambio automatico AT9 a nove rapporti, mentre la Toyota C-HR è mossa dal propulsore 2.0 di pari alimentazione da 144 CV di potenza e abbinato al cambio automatico CVT.

Nonostante appartengano allo stesso segmento, le due auto sono totalmente differenti tra loro. Infatti, la Jeep Renegade è la tipica SUV di piccole dimensioni. La Toyota C-HR, invece, ha la carrozzeria crossover con le forme di coupé a cinque porte. Nonostante ciò, i fan del brand ‘a stelle e strisce’ auspicano il debutto della versione sportiva Trackhawk con il motore a benzina 2.0 Turbo Hurricane a quattro cilindri da 300 CV di potenza.

La Toyota C-HR ha debuttato sul mercato statunitense nel mese di aprile del 2017 e, lo scorso mese di ottobre, è stata venduta in poco più di 3.600 unità. Non male come risultato, anche se la Jeep Renegade è stata immatricolata in circa 7.900 esemplari, quindi più del doppio della diretta rivale giapponese. Da gennaio a ottobre, invece, negli Stati Uniti sono state vendute più di 40.000 unità della Jeep Renegade.

jeep renegade

Sul mercato italiano, la gamma della Jeep Renegade è molto ampia, in quanto disponibile con le motorizzazioni a benzina 1.6 E-Torq da 110 CV e 1.4 MultiAir Turbo da 140 CV (anche con il cambio sequenziale DDCT a doppia frizione) o 170 CV (solo con la trazione integrale 4WD), nonché con il propulsore 1.4 T-Jet sovralimentato da 120 CV di potenza per la versione a GPL.

Inoltre, è proposta con l’unità diesel 1.6 Multijet nelle declinazioni da 95 CV, 105 CV e 120 CV (quest’ultima anche nella versione DDCT) per la variante a due ruote motrici, oppure con il motore 2.0 MultiJet di pari alimentazione solo in abbinamento alla trazione integrale 4WD e nelle configurazioni da 120 CV, 140 CV e 170 CV, quest’ultima destinata alla versione Trailhawk con le caratteristiche da fuoristrada.

Molto limitata, invece, la gamma italiana della Toyota C-HR, con il propulsore 1.2 Turbo a benzina da 116 CV di potenza disponibile anche nella versione 4WD a trazione integrale con il cambio automatico CVT, ma soprattutto nella declinazione a propulsione ibrida con l’unità 1.8 Hybrid da 122 CV di potenza.

Lascia un commento

Written by Dario Montrone

Blogger, ma soprattutto giornalista freelance del settore auto da oltre dieci anni. Sono appulolucano e, nel tempo libero, pratico il 'free riding'. "Auto Storiche Italiane" è il titolo del mio primo libro, scritto qualche anno fa.