in

Charles Leclerc: la sua prima volta in Turchia

Il monegasco affronta per la sua prima volta in carriera l’Istanbul Park; la volontà è quella di proseguire sulla strada del concreto miglioramento

Leclerc

Per Charles Leclerc, così come per tanti piloti dell’attuale griglia del Circus di Formula 1, quello di domenica all’Istanbul Park sarà un concreto debutto. Difatti il tracciato turco si trova ormai distante da questa Formula 1 dal lontano 2011, quando l’ultima vittoria fu quella espressa da Sebastian Vettel.

Il monegasco è però uno di quei piloti che non si perde d’animo e ha già ragionato sul nuovo tracciato prendendo parte a specifiche sessioni al simulatore. Leclerc ha parlato durante la classica conferenza stampa del giovedì ammettendo che in lui si è potuto vedere un concreto miglioramento durante questa stagione rispetto al 2019. Tuttavia si ritrova a bordo di una SF1000 problematica, dalla quale comunque riesce a tirare fuori il massimo guadagnandosi ulteriori approvazioni e positività dalla stessa Scuderia che ormai punta platealmente su di lui

Zona punti con costanza

Colpisce la capacità di adattamento di Leclerc che lotta sempre per agguantare una Q3 spesso non semplice da raggiungere, così come faceva lo scorso anno quando spesso ricercava la pole position. La sua crescita è concreta, ma si vede a tratti a causa delle problematiche che affliggono la SF1000 da inizio stagione.

Intanto il monegasco ha ammesso che il tracciato dell’Istanbul Park appare molto interessante ai suoi occhi sebbene sia un luogo ancora tutto da scoprire: “per me sarà la prima volta all’Istanbul Park. Ho visto qualche video e mi sono fatto raccontare la pista da chi ci ha già gareggiato e ho avuto solo pareri positivi. So che si tratta di un tracciato molto vario, ma mi aspetto belle sensazioni dalla Curva 8: vedremo come sarà girarci con le monoposto di oggi. Questo sarà nuovo per tutti” ha ammesso Charles.

Ma di buono c’è che durante gli ultimi cinque appuntamenti Leclerc è sempre finito in zona punti con una monoposto che pare mostrare qualche piccolo segnale di miglioramento. La rincorsa alla Racing Point è aperta: il team che sarà quello di Vettel a partire dal prossimo anno si trova in terza piazza a 31 punti dalla Scuderia. Ma Leclerc non vuole porre obiettivi e non sa se realmente questa Ferrari potrà sperare di scalzare la Racing Point dalla terza piazza nel Mondiale Costruttori.

Tuttavia Leclec ha ammesso di sentirsi “contento e soddisfatto dei progressi che ho confermato dall’inizio di questa stagione, soprattutto in riferimento ad una migliore gestione delle gomme che rappresentava un punto debole nel 2019”.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento