in

In Turchia si festeggiano i 500 GP della Sauber – Alfa Romeo Racing

La Sauber in Turchia festeggerà il Gran Premio numero 500 e lo fa sotto le insegne dell’Alfa Romeo Racing: con lei solo altri tre team

Alfa Romeo Racing

È un appuntamento importantissimo quello che si correrà in Turchia questa domenica per l’Alfa Romeo Racing – Sauber. Il team con sede a Hinwil, in Svizzera, festeggerà infatti i 500 Gran Premi disputati in Formula 1. Un traguardo eccellente per il team del mitico Peter Sauber che ha fatto debuttare il suo team in Formula 1 durante il Gran Premio del Sudafrica anno 1993.

Decisamente interessante il fatto che le 500 candeline saranno spente sotto le insegne dell’Alfa Romeo che ormai da tre anni è parte integrante della bellissima realtà svizzera. Un dato che può riempire d’orgoglio il team italo elvetico è sicuramente quello che vede tra i team che hanno disputato almeno 500 Gran Premi grandi nomi come McLaren, Ferrari e Williams.

Un numero che è storia

Un risultato storico quindi, probabilmente inimmaginabile agli albori dell’avventura nel Circus. Sauber, che ha più volte cambiato insegne nel corso dei suoi anni di militanza in Formula 1, può vantare il raggiungimento di un traguardo decisamente storico. Con la nuova linfa iniettata dal ritorno dell’Alfa Romeo la volontà è quella di progredire, ne è segno tangibile il rinnovo dei rapporti col Biscione.

Il traguardo sarà tagliato in Turchia, ovvero su un tracciato che manca dal calendario iridato ormai dal 2011. L’attesa è tanta e sia Kimi Raikkonen che Antonio Giovinazzi sanno di voler fare bene per consolidare l’ottava piazza nel mondiale costruttori del team. Il finlandese ha già corso sul tracciato turco, vincendovi nel 2005, conquistando anche tre volte il podio in cinque partecipazioni. Per Giovinazzi sarà chiaramente un debutto.

Nelle parole di entrambi c’è chiaramente il riferimento ai 500 Gran Premi che il team festeggerà durante l’appuntamento turco: “il team festeggerà 500 Gran Premi, ma non sono molto interessato ai numeri. Comunque si tratta di un traguardo impressionante soprattutto per le persone che hanno lavorato qui per tutti questi anni. Invece per quello che riguarda la gara è bello tornare in un posto come la Turchia. È una pista sulla quale si sono viste belle gare in passato, sarà interessante vedere come se la cavano le moderne monoposto di Formula 1. Tutti parlano spesso della Curva 8, ma con le prestazioni che le vetture hanno ora potrebbe non essere così elettrizzante dall’interno dell’abitacolo. Certo, sarà comunque bella, ma penso che ci siano molte altre curve dove il pilota potrà fare la differenza“ ha ammesso Kimi.

Simile l’approccio di Giovinazzi: “sarà un weekend speciale per la squadra, 500 gare sono un traguardo incredibile! Il fatto che solo altre tre squadre ci siano arrivate prima d’ora dimostra quanto sia impressionante questo risultato. Questa è una squadra che è più simile ad una famiglia e sono sicuro che tutti sono molto orgogliosi della nostra storia. Speriamo di fare una bella gara per festeggiare nel migliore dei modi ma non ho mai corso in Turchia: sarà un’esperienza completamente nuova per me e guardando i video delle ultime gare sembra una pista fantastica. Non vedo l’ora di essere in macchina venerdì“.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento