in

Charles Leclerc: quinto posto e bilancio positivo a Imola

Il quinto posto di Charles Leclerc a Imola introduce un bilancio tutto sommato positivo per l’unica Ferrari finita a punti

Leclerc

Charles Leclerc è il migliore del duo ferrarista anche a Imola. Il monegasco era scattato dalla settima piazza e al traguardo è invece giunto quinto perdendo anche una posizione rispetto al risultato di Portimao vedendosi sfumare sotto agli occhi la possibilità di un podio che grazie ad una Safety Car, dopo il ritiro di Max Verstappen, a pochi giri dal termine poteva diventare realtà in un tracciato memorabile come quello di Imola che ha ospitato il Gran Premio dell’Emilia Romagna.

Ma Charles non ha assolutamente niente da rimproverarsi, sebbene un eventuale ulteriore podio avrebbe garantito un weekend migliore alla Scuderia, visto che la quinta piazza finale è ad onor del vero la reale posizione di questa Ferrari che comunque fornisce qualche segnale di speranza. Al via Leclerc aveva guadagnato una posizione ai danni di Alexander Albon finendo quindi alle spalle di Daniel Ricciardo che ha poi concluso sul podio in terza piazza. Con le gomme dure, il monegasco era rimasto fuori a lungo tenendosi alle spalle un set di piloti che disponeva invece delle più performanti Soft. Si è piazzato quindi alle spalle di Kvyat che con l’AlphaTauri alla ripartenza dalla Safety Car lo ha bruciato superando anche Perez.

Bilancio positivo comunque

Il bilancio quindi risulta comunque positivo per una Ferrari che pare crescere lentamente e risultare più competitiva rispetto alla condizione precedente. Alla fine la SF1000 che sembrava problematica ieri con la gestione delle gomme, ha mostrato un migliore approccio al consumo delle Pirelli. “Sul quinto posto ci avrei messo la firma. Avevamo tanti punti interrogativi all’inizio, soprattutto in merito alla durata delle Soft ma invece ci siamo comportati molto bene tanto che non so perché ci siamo fermati così presto visto che ne avevo ancora un po’. Stiamo comunque progredendo e le novità sulla monoposto hanno dato risposte molto buone, quindi è stato un weekend positivo anche perché le Soft sono durate tanto nel primo stint. La strada da percorrere è ancora molta visto che le Mercedes sono ancora molto lontane, però oggi siamo stati più performanti rispetto alla qualifica e se fossimo partiti più avanti avremmo fatto ancora meglio. Alla fine Ricciardo è ripartito meglio: io a parità di gomme dure alle sue spalle facevo più fatica” ha ammesso Leclerc al termine del Gran Premio.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento