in

Gran Premio del Portogallo: Hamilton vince ancora e ora supera anche Schumacher

Hamilton vince in Portogallo: è la sua 92esima vittoria, ovvero quella con la quale supera i piazzamenti di Michael Schumacher

Hamilton

A guardare i numeri, dopo il Gran Premio del Portogallo (che ritorna in calendario dopo 24 anni di assenza!), il più grande tra i piloti del Circus è ormai il solito Lewis Hamilton. Il sei volte campione del mondo ha vinto anche a Portimao, ora distruggendo il record appartenente a Michael Schumacher portando il dato delle vittorie alla strabiliante cifra di 92 Gran Premi vinti.

Con la vittoria all’Algarve, l’inglese della Mercedes mette le mani anche sul settimo titolo piloti che lo porrà alla pari di Michael Schumacher. A dire il vero Hamilton al primo giro era risultato addirittura terzo, nonostante la partenza dalla pole position, dietro a Carlos Sainz e a Valtteri Bottas sopravanzato da Lewis al 19esimo giro e agguantando anche la prima piazza macinando tempi di tutto rispetto a ripetizione e in grado di porlo davanti a Bottas con un gap di oltre 20 secondi.

Hamilton
Lewis Hamilton ha superato il record di vittorie fino ad ora appartenente a Michael Schumacher

Lewis ha quindi agguantato anche il giro più veloce della gara introducendo al termine un vantaggio di 77 punti sul compagno di squadra che insegue ormai a debita distanza nella classifica piloti. Valtteri ha quindi chiuso in seconda piazza al termine, ancora una volta messo in ombra dalla luce accecante prodotta da Lewis. Sulla base di come vanno le cose, già la prossima settimana a Imola a Brackley potrebbero portare a casa il settimo mondiale costruttori vinto di fila. Alle spalle di Lewis e Valtteri c’è ancora un sempre consistente Max Verstappen che con la Red Bull è sempre il primo degli altri, sebbene in Portogallo il distacco patito dal duo Mercedes è apparso molto importante, oltre mezzo minuto al termine. Max ha anche sbagliato la partenza e ha anche colpito Sergio Perez che finiva ai box per sostituire l’ala anteriore danneggiata.

Charles Leclerc e la migliore prestazione di questa Ferrari

Alle spalle dei primi tre si è piazzato invece Charles Leclerc, ottimo quarto con la Ferrari e ultimo pilota a non essere stato doppiato al termine. Il ritardo di oltre un minuto al termine è sicuramente un dato parecchio preoccupante, ma la SF1000 ha dimostrato (almeno nelle sue mani) che gli sviluppi procedono nella direzione corretta. Col quarto posto di Charles all’Algarve sembra che questa Ferrari può finalmente ambire al ruolo di terza forza in gioco, ma ancora c’è parecchio da fare visto che le gomme non riescono a funzionare a dovere e si fa fatica con molteplici tipologie di mescola.

Leclerc
Charles Leclerc ha condotto la Ferrari in una posizione finalmente di rilievo

Le modifiche apportate sulla SF1000 sembrano quindi virare verso una direzione più consona. In Portogallo i tecnici del Cavallino Rampante hanno introdotto diverse novità aerodinamiche testando anche diverse configurazioni di fondo. Va ancora male per Sebastian Vettel che ormai appare posizionato su un altro pianeta, ma conclude comunque in decima posizione agguantando un punticino e finendo davanti a Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo Racing. Proprio Kimi si è comportato decisamente bene a Portimao quando all’avvio era finito addirittura sesto, ma la C39 manca ancora di concretezza e non permette di far bene.

Gasly conferma il suo potenziale e quello dell’AlphaTauri

Arrivano conferme anche in casa AlphaTauri. Pierre Gasly dopo la vittoria di Monza è ormai una garanzia: è ottimo quinto anche in Portogallo. È un peccato invece che proprio Pierre Gasly rischia di essere silurato sia da AlphaTauri che da mamma Red Bull sebbene sia poco chiaro il nesso di tali, eventuali, decisioni. Il francese si sta comportando da grande pilota tirando avanti un team quasi in autonomia.

Gasly
Pierre Gasly

Il sesto posto è invece appannaggio di Carlos Sainz che era partito alla grande portandosi addirittura in testa al Gran Premio. Conclude invece settimo Sergio Perez con la Racing Point dopo che era finito ultimo. Il messicano ha compiuto una rimonta molto interessante mentre Lance Stroll, risultato positivo al Coronavirus dopo la strana assenza del Nurburgring, ha terminato anzitempo la gara risultando l’unico ritirato di giornata. Alle sue spalle si piazza Esteban Ocon con la Renault che precede il compagno di squadra Daniel Ricciardo. Ha deluso stavolta Antonio Giovinazzi, finito in quindicesima posizione, comunque davanti alle due Haas, ma dietro la Williams di George Russel apparso molto in forma sul tracciato portoghese.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento