in

Fiat Chrysler: parzialmente archiviata la causa contro i motori di Ram 2500 e 3500

Fiat Chrysler: Una causa contro i motori diesel Ram 2500 e 3500 Cummins è stata parzialmente archiviata

Ram 2500 Black Widow Edition

Una causa contro i motori diesel Ram 2500 e 3500 Cummins è stata parzialmente archiviata, incluso il rigetto dell’importante accusa che Fiat Chrysler (FCA USA) e il produttore di motori Cummins avevano cospirato per ingannare nei test sulle emissioni. Secondo la causa legale per le emissioni Ram 2500 e 3500 e i loro motori diesel Cummins da 6,7 ​​litri emettono livelli illegali di sostanze inquinanti che violano gli standard federali sulle emissioni.

I querelanti sostengono che i livelli di emissioni superano i limiti del 50 per cento e quando il sistema di emissioni si spegne o smette di funzionare, i conducenti ricevono un avviso di ” modalità limp “. I querelanti affermano anche che i difetti nei sistemi di post-trattamento diesel significano che i clienti hanno pagato fino a $ 10.000 per veicoli per ricevere i vantaggi in termini di risparmio di carburante e di emissioni pubblicizzati che non sono mai esistiti.

Oltre ai presunti problemi con i difetti del post-trattamento del diesel, la class action contro Fiat Chrysler sostiene che un difetto “flash” provoca un accumulo di fuliggine da filtri antiparticolato diesel intasati. I concessionari servono i Ram 2500 e 3500 facendo lampeggiare i moduli di controllo dell’alimentazione per bruciare la fuliggine, che presumibilmente fa bruciare più carburante ai pickup. Tuttavia, la causa sostiene che il risparmio di carburante diminuisce del 25% e molte volte i proprietari presumibilmente non vengono informati dei moduli di controllo lampeggiati.

Secondo la causa, Fiat Chrysler avrebbe venduto i modelli 2013-2017 con sigillante difettoso nel sistema di riduzione catalitica, intasando i filtri che causano più iniezione di carburante per bruciare la fuliggine. FCA e Cummins avrebbero nascosto i problemi di emissioni almeno dal 2014. FCA ha detto al giudice che i modelli Ram potrebbero aver avuto problemi in passato, ma un precedente richiamo si è preso cura di tutto e avrebbe dovuto soddisfare i clienti.

Secondo Cummins, la class action non è necessaria perché precedenti richiami soddisfacevano l’Environmental Protection Agency (EPA). Fiat Chrysler ha inoltre dichiarato al giudice che le accuse di frode non hanno senso perché Cummins e FCA hanno lavorato con il governo per trovare soluzioni ai problemi. Tali soluzioni sono state implementate con soddisfazione dei regolatori federali.

Oltre alla rivendicazione licenziata del RICO (Racketeer Influenced and Corrupt Organizations) Act, il giudice ha cancellato la rivendicazione federale del Magnuson-Moss Warranty Act e molteplici reclami relativi a violazione del contratto, tutela dei consumatori e reclami per frode. Secondo il giudice, 16 rivendicazioni di leggi statali possono andare avanti, oltre ad alcune presunte affermazioni di false dichiarazioni.

Sebbene la maggior parte delle rivendicazioni contro FCA sia stata respinta, il giudice Terrence G. Berg afferma che consentirà ai querelanti di riorganizzare i loro argomenti e respingere la causa se lo desiderano. La causa per Ram 2500 e 3500 e motore Cummins è stata presentata presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto orientale del Michigan – Raymo, et al., Contro FCA US LLC e Cummins Inc.

Ti potrebbe interessare: Ram supera Chevrolet e il suo Silverado nel terzo trimestre del 2020

Hai le notifiche bloccate!!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI