in

Stellantis: la Fim Cisl si dice delusa e insoddisfatta

La Fim Cisl infatti ha fatto sapere di essere delusa e insoddisfatta dalle scelte di FCA di non coinvolgerla

Stellantis-fusione-FCA-PSA

Ieri è stato ufficialmente comunicato da chi sarà composto il nuovo Consiglio d’amministrazione di Stellantis. Sono 11 i membri nominati da Fiat Chrysler e PSA: 5 dal gruppo italo americano e 6 da PSA. Arrivano però le prime critiche da parte del mondo sindacale. La Fim Cisl infatti ha fatto sapere di essere delusa e insoddisfatta dalle scelte di FCA.

 

Quello che alla Fim Cisl non piace è il fatto di non essere stata interpellata prima di questo annuncio considerato come fondamentale per il futuro del gruppo italo americano. In particolare la delusione espressa dal Segretario Generale Fim Cisl, Roberto Benaglia e il Segretario nazionale, Ferdinando Uliano riguarda il mancato coinvolgimento nella scelta del Consigliere d’amministrazione di Stellantis che dovrebbe rappresentare i lavoratori di Fiat Chrysler.

Per la Cisl Film quello di Fiat Chrysler è stato un grave errore per il quale non esistono attenuanti. Infatti per PSA, una legge francese ha imposto al gruppo francese di interpellare i sindacati nella scelta del rappresentante dei lavoratori. Lo stesso però non è avvenuto per quanto riguarda FCA.

Per la Fim Cisl dunque diventa indispensabile comunque che tutto il movimento sindacale di FCA, apra un confronto con il componente nominato, di origine italiana, per porgli le questioni che riguardano direttamente il futuro dei lavoratori del gruppo italo americano.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: i pannelli delle porte di Chrysler 300 e Dodge Charger si deformano

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento