in

Fiat Chrysler: i pannelli delle porte di Chrysler 300 e Dodge Charger si deformano

Secondo una Class Action Fiat Chrysler deve pagare i danni ai proprietari di Chrysler 300 e Dodge Charger

Chrysler 300 special edition

I pannelli delle portiere della Chrysler 300 e della Dodge Charger col passare del tempo si staccano e si deformano al punto che una causa legale collettiva sostiene che Fiat Chrysler Automobiles dovrebbe pagare i danni. La causa include tutti i consumatori che attualmente possiedono o noleggiano, o hanno precedentemente posseduto o noleggiato, Chrysler 300, Dodge Charger o Dodge Daytona 2014-2021.

Per poter partecipare alla class action il proprietario o il locatario deve aver pagato di tasca propria per riparare i pannelli. Fiat Chrysler (FCA USA) avrebbe venduto le auto sapendo che dal 2015 i pannelli delle portiere si sarebbero deformati o staccati. La casa automobilistica sapeva anche che proprietari e locatari sarebbero stati costretti a pagare centinaia o forse migliaia di dollari per le riparazioni.

Anche quando le riparazioni siano state eseguite in garanzia, la class action sostiene che Fiat Chrysler utilizza gli stessi pannelli delle porte difettosi per le parti di ricambio. Secondo la causa, i pannelli deformati causano problemi con gli airbag laterali, le serrature delle porte, i meccanismi antifurto e i sistemi di riscaldamento e raffreddamento.

Chrysler 300, Dodge Charger e Dodge Daytona perdono il loro valore a causa del distacco dei pannelli delle portiere e i proprietari affermano esteticamente che i pannelli deformati rendono le auto inguardabili. I querelanti che hanno intentato la causa per i pannelli delle porte affermano che i pannelli delle porte interne anteriori si separano e si alzano vicino alle finestre. Tuttavia, anche i pannelli delle porte posteriori possono subire deformazioni.

Anche i pannelli più piccoli presumibilmente si staccano dalle aree della console centrale tra i sedili anteriori e i cruscotti presumibilmente si staccano dai parabrezza. Fiat Chrysler non avrebbe fatto nulla per risolvere i problemi del pannello delle porte causati durante la produzione. La casa automobilistica avrebbe continuato a nascondere i difetti dei pannelli delle porte continuando a commercializzare e vendere i veicoli.

La Class Action sostiene che i clienti sono stati costretti ad aspettare mesi per la sostituzione di pannelli e riparazioni, e i querelanti affermano che questo è un atto intenzionale di Fiat Chrysler. “L’obiettivo dell’imputato nel rifiutarsi di effettuare riparazioni in modo ragionevolmente tempestivo è ovvio: alcuni clienti rinunceranno alle riparazioni, faranno completare la riparazione altrove o trascureranno la riparazione fino alla scadenza della garanzia, risparmiando così al convenuto il costo delle riparazioni in garanzia . ”

Secondo uno dei querelanti, che ha acquistato una Chrysler 300C del 2016 nell’aprile 2019, ma nel febbraio 2020 il pannello della porta interna anteriore si è sollevato. Inizialmente pensava che questo problema fosse il risultato di atti di vandalismo e ha persino presentato un rapporto alla polizia. Quando ha portato l’auto all’Enterprise Car Sales dove ha acquistato la Chrysler 300, gli è stato detto che il problema del pannello della portiera era comune nel suo modello.

Gli è stato detto che l’auto era fuori garanzia, ma il cliente è stato in grado di convincere l’Enterprise a sostituire il pannello della portiera come cortesia una tantum. Due settimane dopo tutti e quattro i pannelli della sua porta hanno iniziato a staccarsi e separarsi dal telaio, anche il pannello che era stato appena riparato.

Ha chiamato la sua compagnia di assicurazioni per chiedere aiuto, ma un concessionario Fiat Chrysler ha detto alla compagnia di assicurazioni che sarebbe costato migliaia di dollari riparare l’auto e la compagnia di assicurazioni ha negato la copertura del querelante.

La causa per il pannello delle porte deformato di Chrysler 300, Dodge Charger e Dodge Daytona è stata depositata presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto centrale della California: Johnson, et al., Contro FCA US, LLC .

Ti potrebbe interessare: BEI aumenta il finanziamento per i veicoli elettrici di Fiat Chrysler a 800 milioni di euro

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento