in

Francia: fino a 50.000 euro di malus in caso di acquisto di auto con alte emissioni

Previsto anche un abbassamento degli incentivi per l’acquisto di vetture elettriche e ibride

Emissioni CO2 auto

Molti Stati europei stanno adottando o vorrebbero adottare alcune iniziative per sfavorire l’acquisto di auto che producono più emissioni di CO2. Ad esempio, in diversi paesi è presente una sovrattassa, calcolata in base alle emissioni di anidride carbonica prodotte, che viene applicata al prezzo finale della vettura da comperare. In Francia, ad esempio, si parla di rendere più alta la cifra attuale.

Per i veicoli che producono più di 225 g/km di CO2, quindi SUV di grandi dimensioni, pick-up, supercar e vetture di fascia top, il malus ammonterebbe a 40.000 euro dal 2021 e a 50.000 euro dal 2022. Tale proposta è stata avanzata da Bruno Le Maire, Ministro delle Finanze, e andrebbe ad affiancarsi alle altre norme previste dal nuovo programma di incentivi.

Emissioni CO2 auto
Francia, la soglia di emissioni di CO2 potrebbe essere portata a 131 g/km nel 2021

Francia: il governo vuole inasprire la sovrattassa per chi acquista auto con emissioni di CO2 elevate

In questo momento, in Francia, la sovrattassa viene applicata in caso di acquisto di vetture che producono almeno 138 g/km di anidride carbonica. Tuttavia, il governo francese prevede di abbassare la soglia a 131 g/km nel 2021 e a 122 g/km nel 2022.

Il piano attualmente in fase di studio comprende anche le auto che emettono meno CO2 e prevede un abbassamento degli incentivi. Nel caso in cui il piano venisse approvato, per il 2021 sarebbe previsto un bonus a pari a 6000 euro per l’acquisto di auto elettriche (quindi 1000 euro in meno) che passerebbe a 5000 euro nel 2022. Una simile riduzione verrebbe applicata anche alle vetture ibride il cui bonus passerebbe da 2000 euro a 1000 euro.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento