in

Charles Leclerc a Sochi punta su una buona qualifica

Il monegasco della Ferrari sa che a Sochi bisogna dare tutto in qualifica a causa delle evidenti difficoltà nei sorpassi sul tracciato russo

Leclerc

Dopo un anno si ritorna a Sochi in una stagione 2020 che per la Ferrari presenta più ombre che luci. Ad un anno di distanza il ricordo è chiaramente legato alla polemica scatenata dai team radio intercorsi tra il muretto e il duo di piloti costituito sempre da Charles Leclerc e Sebastian Vettel.

Visto come stanno messe le cose in casa Ferrari, un po’ tutti ci accontenteremmo di risentire quelle polemiche piuttosto che vedere questa Ferrari in concreta sofferenza. La SF1000 porterà in dote in Russia un primo set di aggiornamenti che dovrebbero servire a modificare qualche aspetto, o meglio a mettere una pezza su una seria di problematiche che non si risolvono così facilmente.

Si punta ad un giro perfetto in qualifica

In Russia la Scuderia ci va sapendo di doversi difendere dall’AlphaTauri che nella classifica costruttori è ormai praticamente alle calcagna della Ferrari. L’interesse è chiaramente quello di far bene e di puntare a fare meglio del Mugello. Nel Gran Premio che celebrava i 1000 appuntamenti per la Ferrari, se tutte le monoposto fossero giunte al traguardo sicuramente sia Vettel che Leclerc avrebbero avuto più di qualche difficoltà ad agguantare qualche punto.

A Sochi in ogni caso Charles Leclerc punta tutto sulla qualifica, memore di un ottimo terzo posto col quale ha terminato l’appuntamento russo nel 2019. “A Sochi c’è uno dei rettilinei più lunghi di tutta la stagione, ma è subito seguito da un gran numero di curve e per questo il primo settore penso sia quello dove ci si diverte maggiormente. Sarà molto importante mettere in pratica un giro perfetto in qualifica perché tentare di sorpassare a Sochi è veramente complicato” ha ammesso Leclerc.

Quindi Charles ha anche citato un divertente ricordo della sua prima volta in Russia: “ho dei ricordi piacevoli provenienti dal parco divertimenti che sorge accanto al circuito di Sochi. La prima volta che sono venuto qui siamo andati con altri piloti al parco e ci siamo divertiti un sacco sulle montagne russe. È stato un modo piacevole per liberarsi dalle tensioni per le successive attività in pista. Sono felice che a Sochi ci saranno alcuni fan, spero di poterli fare divertire”.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento