in

Felipe Massa plaude alla scelta della Ferrari sul futuro di Vettel

Felipe Massa ha ammesso che la decisione di sostituire Vettel con Sainz in Ferrari rappresenta la scelta corretta per la Scuderia

Vettel Massa

Ormai tutti sappiamo bene che Sebastian Vettel al termine di questa stagione interromperà ogni rapporto con la Ferrari per poi migrare verso la futura Aston Martin a partire dal 2021. Al suo posto in Ferrari approderà Carlos Sainz. Oggi Sebastian non naviga in buone acque in termini di classifica costruttori, condizionato com’è da una SF1000 decisamente carica di problemi di ogni sorta: i punti raccolti fin qui dal tedesco sono soltanto 17 e lo pongono in 13esima posizione nella classifica iridata.

Se c’è uno che conosce bene le dinamiche e gli uomini del Cavallino Rampante, quello è sicuramente Felipe Massa. Il brasiliano, appunto ex pilota della Scuderia di Maranello, ha ammesso infatti che “Vettel ha fatto il suo tempo” approvando quindi la scelta proposta dalla Ferrari.

Massa non le manda a dire

Felipe Massa ha infatti espresso quello che è il suo punto di vista parlando durante un’intervista apparsa sulla testa brasiliana O Globo. Per Felipe la decisione messa in pratica a Maranello è stata corretta perché “i risultati di Sebastian visti quest’anno dimostrano che la Ferrari ha sicuramente fatto la scelta corretta”. Massa è apparso anche favorevole all’approdo di Carlos Sainz a Maranello ammettendo che il madrileno “è un buon pilota che può crescere molto”.

Il vicecampione del mondo 2008 di Formula 1, tornando su Sainz, ha ammesso che “Carlos ha bisogno di una monoposto competitiva prima di ogni altra cosa e spero quindi, per il bene suo e della Ferrari, che possa essere così”. Bisogna infatti ricordare quanto espresso fin qui da Mattia Binotto che vede il 2021 come un anno di transizione nel quale ci sarà davvero ben poco da sperare. Proprio sull’attuale crisi che sta attraversando la Scuderia, ha aggiunto: “nessuno vuole vedere la Ferrari soffrire in questo modo. È una squadra unica, di certo molto diversa da tutte le altre. La Ferrari è praticamente molto simile a una religione”.

Infine Felipe ha anche rivolto un pensiero al dominatore Lewis Hamilton che ormai si trova a pochi passi dall’eguagliare il record di titoli mondiali appartenente a Michael Schumacher, col quale è legato anche dall’aver ceduto lo scettro di campione del mondo in quella pazza ultima gara di Interlagos: “Hamilton domina anche quest’anno. Fa un lavoro incredibile e se lo merita per il pilota che è”. Quindi ha aggiunto parole di approvazione per le battaglie sociali condotte da Lewis: “ha fatto a modo suo sul podio del Mugello perché vuole sollevare argomenti importanti. C’è sempre qualcosa da imparare quindi penso stia facendo qualcosa di positivo e io lo rispetto”.

Hai le notifiche bloccate!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento