in

Detroit: FCA non è responsabile per il ritardo nei lavori

Secondo i rappresentanti della città di Detroit FCA non ha colpe nei ritardi per i lavori promessi in favore della città

La rappresentante degli Stati Uniti Rashida Tlaib ha criticato Fiat Chrysler Automobiles questa settimana per non aver mantenuto i suoi impegni nei confronti dei residenti che vivono intorno al suo nuovo impianto di assemblaggio da 1,6 miliardi di dollari sul lato est di Detroit, ma la città afferma che la casa automobilistica italo americana non è colpevole.

Come parte del suo accordo con la città di Detroit, Fiat Chrysler ha accettato di finanziare 1,8 milioni di dollari in sussidi per riparazioni domestiche con priorità data ai proprietari di case lungo Beniteau Street. I residenti vicino all’impianto dicono che la costruzione ha danneggiato le loro case e le fondamenta, e Tlaib dice che molti stanno lottando per ottenere i soldi che sono dovuti.

Fiat Chrysler, tuttavia, sta semplicemente finanziando il programma di riparazioni domestiche. Il dipartimento per gli alloggi e la rivitalizzazione della città è incaricato di amministrare i fondi fino a $ 15.000 per famiglia, che i residenti possono determinare come utilizzare. “FCA ha fatto esattamente quello che avrebbe dovuto fare”, ha detto in una dichiarazione Arthur Jemison, il dirigente del gruppo della città per la pianificazione, l’alloggio e la rivitalizzazione. “L’obbligo del Comune di utilizzare i fondi FCA e fare riparazioni e demolizioni domestiche è stato ritardato nella sua attuazione da Covid-19”.

La città ha risolto questi problemi, ha detto Jemison, e nelle ultime due settimane le squadre di lavoro hanno iniziato a riparare le case dei residenti e a demolire Beniteau. L’anno scorso Fiat Chrysler ha negoziato con la città e un consiglio consultivo di quartiere composto da nove membri, due dei quali sono stati eletti direttamente da coloro che vivono nella zona di impatto. In esso, FCA ha promesso più di 35 milioni di dollari per miglioramenti del quartiere, alloggi, sviluppo della forza lavoro, istruzione, programmi di formazione e iniziative ambientali, oltre ad accettare di assumere prima cittadini di Detroit.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler sale dell’11% a Milano dopo aver modificato il patto di fusione con PSA

Hai le notifiche bloccate!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento