in

Magneti Marelli: nuovo stabilimento in Marocco nel 2019

L’impianto, dedicato alla produzione di ammortizzatori, sarà costruito a Tangeri.

Fiat Chrysler Magneti Marelli
Fiat Chrysler Magneti Marelli

Magneti Marelli e lo Stato del Marocco hanno firmato l’accordo per la realizzazione del nuovo stabilimento, dedicato alla produzione di ammortizzatori per auto e veicoli commerciali. L’impianto sorgerà a Tangeri, nella zona franca denominata “Tanger Automotive City”, con l’avvio della produzione fissato entro il 2019.

L’estensione del nuovo stabilimento marocchino di Magneti Marelli ammonterà a 20.000 metri quadrati, ma sono già previsti ampliamenti per il futuro. Entro il 2025, infatti, nell’impianto saranno prodotti a regime sei milioni di ammortizzatori da parte di almeno 500 dipendenti.

L’accordo, basato principalmente sull’investimento di circa 37 milioni di euro, è stato sottoscritto dall’amministratore delegato Pietro Gorlier di Magneti Marelli, assieme a Moulay Hafid Elalamy e Mohamed Boussaid, rispettivamente Ministro dell’Industria, Commercio, Investimenti ed Economia Digitale e Ministro dell’Economia e delle Finanze dello Stato del Marocco. Quest’ultimo, inoltre, supporterà l’azienda italiana, come previsto nel quadro delle politiche industriali del Paese per il settore dell’automotive.

Pietro Gorlier, Amministratore Delegato di Magneti Marelli, ha dichirato che “Siamo lieti di affiancare come partner lo Stato del Marocco in uno degli obiettivi strategici del Paese, ovvero lo sviluppo dell’industria automotive. Per Magneti Marelli l’insediamento in Marocco rappresenta l’opportunità di allargare ulteriormente il proprio business, rispondendo alle esigenze e ai bisogni di alcuni clienti chiave che stanno operando a loro volta importanti investimenti nell’area”.

Il Ministro Elalamy, invece, ha sottolineato che “il progetto di Magneti Marelli va a nutrire l’ecosistema produttivo e l’indotto locale nel contesto del Piano di Accelerazione Industriale. Con questo progetto, una nuova attività si sviluppa in Marocco, la catena del valore si amplia e il settore ne beneficia in termini di integrazione. Dell’attività di Magneti Marelli beneficerà anche il tessuto di fornitori locali dai quali lo stabilimento di Tangeri si approvvigionerà”.

Magneti Marelli è la seconda azienda italiana produttrice di componenti per auto ad entrare nel mercato automobilistico marocchino, dopo la connazionale Sogefi che installerà il proprio impianto locale nel corso del prossimo anno. Inoltre, affiancherà altri fornitori internazionali del settore auto già presenti in Marocco, come Delphi, Denso, Saint-Gobain, Lear, Leoni, Faurecia e Visteon, senza dimenticare i due impianti di Renault già attivi per l’assemblaggio di auto e il sito produttivo di PSA Peugeot Citroen che sarà inaugurato a Kenitra nel 2019.

Stando ad “Automotive News“, altri produttori di componenti per auto potrebbero iniziare a produrre in Marocco nei prossimi anni, vale a dire JTekt, Nexteer Automotive e Varroc Lighting Systems.

Lascia un commento

Written by Dario Montrone

Blogger, ma soprattutto giornalista freelance del settore auto da oltre dieci anni. Sono appulolucano e, nel tempo libero, pratico il 'free riding'. "Auto Storiche Italiane" è il titolo del mio primo libro, scritto qualche anno fa.