in ,

Esame patente con cambio automatico: cosa sapere

Tutto ruota attorno all’articolo 116 comma 5 del Codice della Strada

Cambio automatico

Esame patente con cambio automatico: l’articolo 116 comma 5 del Codice della Strada spiega quali veicoli si possono guidare. Ma non stabilisce nessuna sanzione. Al momento non sono previste sanzioni per la violazione di codici amministrativi come  il codice armonizzato 78 (circolare del ministero dell’Interno 25 gennaio 2013 300/A/744/13/101/3/3/9, punto 2.5).

Esame patente con cambio automatico: le regole

La patente di guida conseguita sostenendo la prova pratica su veicolo munito di cambio di velocità automatico consente di condurre solo veicoli muniti di tale tipo di cambio. Nel quale non è pre­sente il pedale della frizione o la leva manuale per la frizione. Sulle patenti rilasciate nelle predette condizioni, nel campo 12, accanto alla categoria a cui la limitazione si riferisce, viene apposto il codice 78, armonizzato in ambito Ue.

Niente multa col cambio manuale: un bel paradosso per la patente

La guida di un veicolo con cambio manuale, da parte di un conducente munito di patente con tale codice armonizzato, non è lecita. Ma non può essere oggetto di sanzione né amministrativa, né penale.

Non può trovare applicazione l’apparato sanzionatorio dell’articolo 116: il conducente è titolare della patente di categoria corrispondente al veicolo che conduce. Non possono essere applicate neanche le disposizioni dell’articolo 125: non prevede sanzioni per la violazione di codici amministrativi.

Per la Rc auto, nessun problema: in caso di incidente nessuna rivalsa. Scatta il risarcimento completo. Questa è la burocrazia dell’auto con l’Ue: un insieme bestiale di norme italiane ed europee che si intersecano e si sovrappongono.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento