in

Alfa Romeo Giulia GTA 1300 Junior by Alfaholics: arte su 4 ruote

Alfa Romeo GTA 1300 Junior by Alfaholics è una vera opera d’arte su ruote

Alfa Romeo GTA
Alfa Romeo GTA

Un‘Alfa Romeo Giulia GTA 1300 Junior è stata resa ancora più desiderabile grazie a una serie di modifiche da parte di Alfaholics azienda con sede a Clevedon nel Regno Unito. La Giulia GTA ha un design davvero senza tempo e questo è ora adornato con il pacchetto di aggiornamento meccanico e di assetto Alfaholics GTA-R. I lavori sono iniziati smontando la due porte italiana dalla sua scocca originale. L’auto è stata quindi equipaggiata con un nuovo motore GTA-R da 2,1 litri con corpi farfallati indipendenti e un pacchetto ECU Motec. I modelli originali GTA 1300 Junior erogavano 95 CV dalla fabbrica, ma grazie al nuovo motore, questo veicolo ora arriva sino alla potenza di 230 CV.

Alfa Romeo GTA 1300 Junior by Alfaholics è una vera opera d’arte su ruote

Accoppiato al motore da 2,1 litri è un nuovo cambio a rapporti ravvicinati completo di frizione e volano GTA-R, differenziale a slittamento limitato e semiassi cavi. Alfa Romeo GTA 1300 Junior by Alfaholics sfoggia un nuovo sistema di iniezione del carburante, un sistema di sospensioni su misura, un pacchetto di aggiornamento del freno GTA-R con pinze a sei pistoncini e un set di ruote GTA 15 × 7. La Junior ha anche fari a LED e una conversione della griglia in rete GTA.

Il team di Alfaholics ha anche lavorato a fondo sugli interni del veicolo e montato un nuovo sistema di aria condizionata, scatola dello sterzo con scatola dello sterzo in alluminio billet, sedili sportivi rivestiti in pelle, maniglie delle porte in alluminio billet, tappeti in lana Wilton, prese d’aria del condizionatore d’aria billet e un pacchetto di vetro che include un parabrezza riscaldato.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo GTA protagonista del Dream Pack 1 di Assetto Corse

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento