in

La Ferrari approva i regolamenti aerodinamici per il 2021

Mattia Binotto ha ammesso che in casa Ferrari i regolamenti aerodinamici per la stagione 2021 sono stati approvati tranquillamente

Leclerc Stiria 3

Dopo appena sei Gran Premi di questa stagione 2020 di Formula 1, sono in arrivo ulteriori direttive tecniche a matrice FIA che probabilmente si riverseranno sul tranquillo svolgimento della stagione ma anche su quello che sarà il prossimo campionato mondiale di Formula 1. Ma proprio in ottica 2021 gli interventi maggiori saranno quelli di tipo aerodinamico, difatti tutti i team sono già a conoscenza del fatto che saranno applicati ulteriori interventi dal punto di vista aerodinamico oltre a quello del fondo che sarà tagliato in corrispondenza della ruota posteriore.

Ulteriori elementi che concorreranno alla riduzione del carico aerodinamico sono rappresentati da alcuni accorgimenti sull’ala posteriore che potrebbero essere approvati. Il tutto anche per ridurre i carichi che si riversano sugli pneumatici che rimarranno gli stessi per la terza stagione consecutiva. La mossa è il risultato diretto dei problemi che si sono verificati a Silverstone.

Mattia Binotto ha confermato che in Ferrari non hanno nulla da obiettare

In questo momento non si conoscono ulteriori dettagli sulle altre eventuali modifiche, ma potrebbero essere necessarie settimane prima che i dettagli vengano confermati. Tuttavia, Mattia Binotto ha affermato che le squadre devono accettare la giustificazione di sicurezza per il tempismo insolito. “Per prima cosa, dobbiamo semplicemente ricordare che per il 2021 il set di regolamenti sull’aerodinamica è già stato modificato dal Consiglio Mondiale nell’ottica di una riduzione delle prestazioni aerodinamiche a causa della preoccupazione per gli pneumatici”, ha detto ad Autosport.com. “Inizialmente avremmo dovuto avere nuovi pneumatici da 18 pollici nel 2021, ora posticipati al 2022, quindi le gomme che abbiamo usato finora sono state mantenute identiche anche per il 2021. Non c’è dubbio che aumentando le prestazioni aerodinamiche il carico sugli pneumatici sarà maggiore. Penso che Silverstone, sotto questo aspetto, sia stato un buon esempio. Penso che non ci sia niente di sbagliato in quello che è successo alle gomme, ma alla fine è stata la semplice conseguenza del fatto che le vetture sono state sempre più veloci per tutto il giro”.

Mattia Binotto

È chiaro quindi che Pirelli sia preoccupata come lo è la FIA almeno per questioni di sicurezza quindi bisognerà capire se le modifiche per il 2021 saranno sufficienti. “Se non fossero sufficienti faremo ulteriori modifiche aerodinamiche per motivi di sicurezza, non c’è nulla di cui possiamo lamentarci. In questo momento non siamo consapevoli di quanto saranno validi i cambiamenti proposti. Di certo avranno un impatto sulla ricerca e sviluppo. Ma sono anche abbastanza consapevole che è necessario per la sicurezza, e la sicurezza arriva sempre per prima” ha concluso Binotto.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento