in ,

Ferrari FXX K: video spia della Evoluzione?

Beccato un esemplare camuffato sulla pista dell’Autodromo di Monza.

Ferrari FXX-K 1050 cavalli

Lo scorso 11 settembre, sulla pista dell’Autodromo Nazionale di Monza, è stato beccato un esemplare di Ferrari FXX K Evoluzione, in fase di test di collaudo. La declinazione ancora più estrema della hypercar di Maranello è stata oggetto di un video spia, ripreso anche dal sito “Motor Authority” che ha elencato le probabili evoluzioni dell’auto.

Infatti, sono visibili i nuovi elementi aerodinamici della carrozzeria, a partire dall’ala posteriore ridisegnata, a ‘tutta larghezza’ e molto probabilmente dotata del dispositivo DRS. Inoltre, sono previste anche modifiche alla zona posteriore, dato che il retrotreno di questa Ferrari FXX K Evoluzione presenta differenziale e proiettori di forma diversa.

Ovviamente saranno apportate modifiche alla meccanica, per ottenere più potenza e maggiori prestazioni. La propulsione ibrida dell’attuale Ferrari FXX K, ad esempio, è accreditata della potenza massima complessiva di 1.050 CV, ma la Evoluzione erogherà certamente di più, anche grazie al motore a benzina 6.5 V12 aspirato della Ferrari 812 Superfast al posto del precedente propulsore di pari alimentazione 6.3 V12 aspirato condiviso con la F12berlinetta.

La Ferrari FXX K Evoluzione sarà presentata, molto probabilmente, alle “Finali Mondiali” organizzate direttamente dal Cavallino Rampante. L’evento di quest’anno si terrà presso il circuito del Mugello ed è in programma il prossimo mese di ottobre, dal 26 al 29.

La FXX K Evoluzione sarà il quarto modello del progetto LaFerrari, dopo il modello con carrozzeria coupé da cui è derivata la Ferrari FXX K e la variante spider con la denominazione LaFerrari Aperta. Senza dimenticare due esemplari unici dei modelli LaFerrari e LaFerrari Aperta, ovvero le rispettive Numero 500 e Numero 210 che Ferrari ha venduto all’asta per beneficenza.


Written by Dario Montrone

Blogger, ma soprattutto giornalista freelance del settore auto da oltre dieci anni. Sono appulolucano e, nel tempo libero, pratico il 'free riding'. "Auto Storiche Italiane" è il titolo del mio primo libro, scritto qualche anno fa.