in

Ferrari 250 Testa Rossa: ecco un tributo ispirato alla Monza SP2

Ecco una bellissima versione in chiave moderna della storica auto da corsa di Maranello

Ferrari 250 Testa Rossa tributo

La bellissima Ferrari Monza SP2 è stata fonte d’ispirazione per il designer Tamir Mizrahi che ha deciso di realizzare un tributo della Ferrari 250 Testa Rossa del 1957. Basta guardare il design generale del progetto digitale per rendersi conto subito da dove prende ispirazione.

La Monza SP2 (assieme alla Monza SP1) è senza dubbio una delle auto più rare realizzate dalla casa automobilistica modenese in quanto sono previsti meno di 500 esemplari. La SP1, in particolare, è rivolta a una cerchia molto ristretta di appassionati e collezionisti di Maranello in quanto solo del sedile per il conducente.

Ferrari 250 Testa Rossa tributo
Ferrari 250 Testa Rossa tributo profilo laterale

Ferrari 250 Testa Rossa: il designer Tamir Mizrahi realizza un tributo basato sulla Monza SP2

Il tributo della Ferrari 250 Testa Rossa del ’57 realizzato da Mizrahi si avvicina di più alla biposto SP2 in quanto abbiamo due sedili per il guidatore e il passeggero. Tuttavia, a differenza della supercar della serie Icona, non sembra esserci alcun divisorio rigido tra i due sedili.

Il concept vanta una silhouette estremamente bassa e larga che garantirebbe un’aderenza su pista davvero buona. Come ogni altra speedster, anche questa 250 Testa Rossa presenta un’altezza piuttosto contenuta, grazie in gran parte al parabrezza virtuale preso in prestito dalla Ferrari Monza SP2 che devia il flusso d’aria sulle teste del guidatore e del passeggero.

Dal punto di vista estetico, il tributo alla Ferrari 250 Testa Rossa immaginato da Tamir Mizrahi prende in prestito alcuni elementi dall’originale vettura da corsa come ad esempio posteriore inclinato.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento