in

FCA: il valore di ogni singolo brand secondo Goldman Sachs

Escludendo Ferrari, i ‘pezzi pregiati’ sono i brand Jeep e Ram.

fca

Dopo la presentazione dei conti del secondo trimestre del 2017, ma soprattutto alla luce del presunto interesse da parte dei costruttori automobilistici cinesi, Goldman Sachs ha calcolato il valore di ogni singolo brand del gruppo FCA. Gli analisti della grande banca d’affari, infatti, hanno dichiarato che “All’interno dell’industria automobilistica globale, crediamo che Fca abbia un portafoglio interessante di brand”.

Oltre 22 miliardi per Jeep e più di 13 miliardi per Ram

Escludendo Ferrari, i brand più pregiati di FCA sono gli statunitensi Jeep e Ram, il cui rispettivo valore ammonta a 22,510 miliardi di euro e 13,582 miliardi di euro. I costruttori italiani più importanti all’interno di FCA, invece, sono Maserati e Alfa Romeo. Quest’ultima vale 2,100 miliardi di euro, mentre la Casa del Tridente è stata valutata 5,845 miliardi di euro da parte di Goldman Sachs.

Per il resto, il brand Fiat vale 3,464 miliardi di euro, mentre il valore del brand Chrysler ammonta a 3,062 miliardi di euro. Nel calcolo, tuttavia, ai brand Fiat e Chrysler sono associati, rispettivamente, anche i brand Lancia e Dodge. Non è menzionato il brand Abarth, ma è ipotizzabile che sia stato associato anch’esso al brand Fiat. Inoltre, non è stato quantificato nemmeno il valore delle divisioni Mopar ed SRT.

Goldman Sachs, inoltre, ha calcolato anche il valore dei brand di componentistica che fanno parte di FCA, come Magneti Marelli (3,227 miliardi di euro), Comau (803 milioni di euro) e Teksid (132 milioni di euro). Gli analisti di questa banca d’affari spingono verso lo ‘spin-off’ dei suddetti brand di componentistica, al fine di aumentare ulteriormente il valore dei brand automobilistici di FCA.

Fattori positivi e negativi che influiranno sul valore di FCA

Nell’immediato futuro, il valore di ogni singolo brand di FCA potrebbe aumentare ancora, dato che sarà presentato il nuovo piano industriale con il rinnovamento di molti modelli d’auto, migliorerà il mix di gamma sul mercato USA con nuovi modelli di SUV e pick-up, l’area EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) sarà sostenuta dalle vendite di Alfa Romeo e Jeep, riprenderanno le immatricolazioni in America Latina e Maserati sarà sempre più importante.

Tuttavia, Goldman Sachs non trascura altri fattori di rischio che potrebbero deprezzare il valore di FCA, come gli incentivi sul mercato statunitense, il costo per la conformità delle auto alle emissioni di CO2, l’introduzione di dazi doganali per i costruttori automobilistici che producono in Messico, la sostenibilità dei margini migliorati e gli eventuali costi aggiuntivi legati alla multa che potrebbe essere comminata al termine delle indagini sulle emissioni.

Alfa Romeo Giulietta

Alfa Romeo Giulietta, la nuova generazione si mostra in una nuova ipotesi stilistica

Maserati Ghibli GranLusso

Maserati Ghibli GranLusso: prime immagini del restyling